Ruba al muraglione, inseguito e preso

0

VIAREGGIO – Notte fonda, erano circa le 2, quando gli agenti di una pantera del Commissariato di Polizia di Viareggio, diretto da Rosaria Gallucci, sono intervenuti nei pressi del “Beach Stadium” al muraglione, dove un cittadino aveva subito un furto sull’autovettura e stava inseguendo i due ladri.

Immediatamente giunti sul posto, una volta contattato il richiedente e avuta la descrizione dei due individui che avevano perpetrato il furto, il personale del Commissariato di Viareggio si metteva alla ricerca dei ladri in tutta la Darsena, indirizzando le indagini, vista la particolareggiata descrizione di uno dei due individui fuggiti, in un noto pregiudicato extracomunitario, già denunciato più volte.

Dopo aver compiuto diversi giri di perlustrazione, dopo circa un’ora, nella zona del parcheggio tra la piscina comunale e l’eliporto, veniva notata una persona, con tratti somatici ed abbigliamento perfettamente corrispondenti alla descrizione fornita, che stava armeggiando vicino ad un camper.

Immediatamente riconosciutolo nel noto pregiudicato che stavano ricercando, gli agenti gli hanno intimato l’alt.

Questi, vistosi scoperto, si dava a precipitosa fuga all’interno della pineta gettando sotto al camper una grossa cesoia.

Gli agenti si ponevano all’inseguimento del fuggiasco che tentava invano di far perdere le proprie tracce, ed infatti veniva fermato poco distante mentre tentava di nascondersi nella fitta vegetazione.

Nel frattempo gli operatori di Polizia avevano accertato che l’extracomunitario, nel momento in cui era stato sorpreso, stava tentando il furto di una bicicletta di ingente valore assicurata ad un camper da una grossa catena che aveva già reciso con delle cesoie, peraltro poi recuperate dagli operatori.

Il furto della bicicletta non si era concretizzato, solo ed esclusivamente grazie al provvidenziale intervento degli agenti della volante.

Accompagnato preso gli Uffici del Commissariato lo straniero è stato identificato per F.B. di 38 anni, nato in Marocco, in Italia senza fissa dimora, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio in particolare furti e reati inerenti gli stupefacenti; è stato pertanto indagato in stato di libertà per il reato di furto aggravato e possesso di arnesi atti allo scasso.

Al termine degli accertamenti di rito, F.B. è stato messo a disposizione dell’Ufficio immigrazione per l’adozione del provvedimento di espulsione.

Gli agenti, a questo punto, per verificare l’eventuale coinvolgimento dell’extracomunitario nel furto sull’autovettura al “beach stadium”, contattavano il derubato il quale, sebbene nell’immediatezza avesse fornito una dettagliata descrizione di uno degli autori, di fatto poi asseriva di non essere più in grado di poter riconoscere in termini di assoluta certezza nessuno dei ladri.

No comments

*