Ruba una borsa al concerto in Piazza Mazzini: inseguito sulla spiaggia e preso

0

VIAREGGIO – Serata movimentata, alla fine del concerto in piazza Mazzini. All’una e mezza circa di questa notte, l’attenzione degli agenti delle volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Viareggio, che stava transitando sul lungomare, veniva attratta da due ragazze che lamentavano il comportamento molesto da parte di due cittadini extracomunitari che si trovavano nei pressi del palco allestito nella piazza.

Gli agenti, lasciata poco distante l’autovettura di servizio, si sono avvicinati al palco per identificare le due persone segnalate, proprio mentre uno dei due extracomunitari, dopo aver scavalcato le transenne di delimitazione, si stava impossessando di una borsetta di una corista che aveva appena terminato il concerto, dandosi a precipitosa fuga sull’arenile inseguito da una giovane.

Immediatamente gli agenti si sono dati all’inseguimento dell’extacomunitario che vistosi braccato, per guadagnarsi la fuga, ha gettato la refurtiva sulla sabbia, ma è stato placcato e  bloccato subito dopo.

Con non poca fatica, i poliziotti gli sono saltati addosso e sono riusciti ad immobilizzarlo per poi accompagnarlo negli Uffici del Commissariato dove è stato identificato per Abdelhadi Maajaoui, di 30 anni, nato in Marocco, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato per furto, ricettazione e con precedenti provvedimenti di espulsione.Al termine degli accertamenti è stato tratto in arresto e, questa mattina, giudicato per direttissima nella mattinata odierna presso il Tribunale di Lucca.

Sempre durante il concerto due turisti che erano in spiaggia sono stati derubati di tutto, e hanno chiesto aiuto ai volontari della Croce Verde presenti nella piazza.

Sempre durante la notte, durante un effettuato in centro, è stato identificato e denunciato per inottemperanza al provvedimento di allontanamento, da personale delle volanti, un cittadino rumeno, C.M., di 22 anni, a carico del quale è risultato un provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Lucca il 28 maggio scorso.

No comments

*