Salvini al Carnevale? “No, senza se e senza ma. E se viene avrà la degna accoglienza”

VIAREGGIO – “Se Salvini verrà ogni “scherzo” varrà!”. Viene o non viene il leader del Carroccio sabato all’ultimo corso del Carnevale? Ancora è un mistero, ma dopo l’annunciata protesta a suon di uova di gallina dei Dada Boom ( LEGGI ANCHE: Il leader del Carroccio al Carnevale? I Dadaboom … ), ecco che anche Unione Inquilini,  Scuola Popolare e Brigata Sociale Anti Sfratto dicono la sua, inviando alla stampa una nota che riportiamo integralmente: “L’ennesima passerella mediatica a Viareggio e per giunta durante il Carnevale ? Non fa parte delle irriverenti battute della “Canzonetta”, è il caso della”porca mediocrità” di Salvini, che vuole presentarsi al nostro ultimo corso di Carnevale, per osservare il porco che sta sopra di lui sul carro di Lebigre. Salvini non deve venire all’ultimo corso; immaginate una meravigliosa Piazza Mazzini, tradizionalmente animata da maschere sulle tribune e in mezzo alla gente, che per colpa della presenza di Salvini, rischia di diventare militarizzata, sciupando tutta quella tradizione e quell’immagine che ha sempre caratterizzato il passaggio dei carri e delle maschere. Immaginate la severità dei controlli alle entrate, sempre e solo per la presenza di Salvini. Immaginate ancora, come il nostro ultimo corso di Carnevale, verrà sfruttato dalla stampa e dai media per l’immagine di Salvini, mettendo in secondo piano la  nostra meravigliosa tradizione e cultura. I viareggini hanno già dimostrato qualche mese fa, di non accettare la presenza di Salvini a Viareggio, fu cacciato, come venne cacciato Borghezio, ma essendo le precedenti, manifestazioni politiche e quindi capaci di sostenere contestazioni organizzate con riferimenti ben precisi, questa volta non potrà essere così. Salvini sceglierà di esporsi all’odio viareggino in un periodo dove “ogni scherzo vale” e non solo, sceglierà di esporsi in una manifestazione che non dovrebbe essere politicizzata, dove l’allegria e la spensieratezza la fanno sovrana, ma la sua presenza potrebbe arrecare seri pericoli alla sicurezza pubblica, perché la non gestione delle eventuali e quasi scontate contestazioni, renderà il clima teso e spiacevole durante una giornata come quella del Carnevale di Viareggio.  Salvini non deve venire corso mascherato senza se e senza ma, in caso contrario troverà la degna accoglienza….”.

“La presenza di Salvini al carnevale di Viareggio è,a nostro avviso, a dir poco inopportuna: ci sembra una semplice e bella provocazione – aggiungono dal Sars -:” Non permetteremo che rovini quello che per Viareggio è un giorno di festa, di sana satira e di divertimento; non permetteremo, come non abbiamo mai permesso, che un “porco”(di cartapesta s’intende) che porta avanti politiche a dir poco razziste, populiste e anti-democratiche, trovi la ben che minima agibilità nel nostro territorio. Certo che, a onor del vero, in mezzo a mascheroni e pagliacci l’onorevole (fannullone) salvini non sfigura: e ovviamente a carnevale si sa volano stelle filanti, coriandoli… e ogni scherzo vale. Non ci convince per nulla la maschera che Salvini ha scelto, quella del democratico che accetta la satira: sappiamo che dietro questa facciata si nasconde l’intolleranza e il razzismo. Quella che è una festa popolare, felice e collettiva non può essere rovinata da un provocatore così basso di stile e povero di argomentazioni. Ma nello spirito della festa troveremo sicuramente il modo per divertirci assieme!”

Lascia un commento