Sangue alla Stazione: “Viareggio non può subire questo, chiediamo interventi efficaci”

0

VIAREGGIO – “Chiediamo in maniera formale  all’Assessore Manzo di procedere con quanto affermato all’indomani della scadenza dell’ordinanza prefettizia sulla chiusura degli esercizi  in Piazza Dante, aggiungendo che si devono espellere  da Viareggio, con urgenza,  questi soggetti pericolosi e indesiderati che saranno probabilmente a circolare di nuovo in Piazza Dante ancor prima che guariscano le ferite che si sono inferti, invece che in galera o rimpatriati”.

Lo affermano Maria Domenica Pacchini e Alfredo Trinchese di Lega Nord e Massimiliano Baldini del Movimento Cittadini in merito al duello alla stazione avvenuto sabato pomeriggio ( LEGGI ANCHE: Far West e sangue in piazza Dante: arriva la Polizia  ):

“Non possiamo essere sempre e solo noi a ricordare all’Amministrazione che il Sindaco è garante della sicurezza cittadina e può, per Legge, sostituirsi allo Stato per cause di sicurezza e ordine pubblico.  L’Assessore Manzo che ha il dovere di mantenere quello che promette ai cittadini e il Sindaco di agire, che cosa faranno?  Questa domenica d’estate ad esempio, non si riscontra la presenza di nemmeno una pattuglia dei vigili urbani, all’arrivo dei turisti che si dirigono in spiaggia, mentre tracce di sangue macchiano ancora l’asfalto. Anche il Prefetto che grazie alla disponibilità della Croce Rossa ci mette al corrente dell’arrivo di circa venti “richiedenti asilo” i quali, se pur estranei ai fatti di oggi, andranno a occupare spazi che ai nostri “richiedenti diritti” non saranno mai riservati, si fermerà  a riflettere sull’opportunità di non procedere in tal senso e  inviare invece una ventina di poliziotti in più per controllare sistematicamente e assiduamente i luoghi  frequentati da una certa categoria di persone, per accertarne identità, occupazione e diritto a “risiedere” qui?  Noi che  raccogliamo il lecito dissenso della Comunità di cui facciamo parte, siamo come tutti stufi di subire la prepotenza di “ospiti” che si sentono in diritto di delinquere o di regolare i propri conti  quando vogliono farlo, a qualunque ora del giorno e  della notte, davanti a chi passa. Viareggio, non può subire tutto questo, chiediamo interventi di controllo serrati ed efficaci da parte di chi ha l’autorità per farlo”.

No comments

*