Sanità, approvata la mozione di Alberto Coluccini

0

MASSAROSA – Approvata all’unanimità in Consiglio Comunale a Massarosa la mozione sulla sanità presentata dal consigliere comunale Alberto Coluccini per affrontare a livello zonale tra Sindaci e Consiglieri Comunali le problematiche della sanità in Versilia e le criticità ormai croniche dell’ospedale unico della Versilia come le liste d’attesa con tempi assolutamente inaccettabili per gli esami diagnostici che costringono, chi può, a rivolgersi al privato; la mancanza di personale sottoposto a turni estenuanti; l’insufficienza strutturale del pronto soccorso e la carenza di posti letto nei reparti; la verifica se la “società della salute” può avere un senso o come meglio organizzare i servizi sociali ed un concetto di privatizzazione strisciante che difficilmente così come impostato porterà vantaggi per i cittadini pazienti.

La mozione approvata sulla sanità segue quella già approvata circa un anno fa sempre promossa dal Consigliere Coluccini per la difesa ed il mantenimento della zona Distretto Sanitario della Versilia che venne poi ripresa dagli altri consigli comunali della Versilia dopo la riforma sanitaria regionale voluta solo dal PD che ha cancellato l’Asl Versilia e non risolto in alcun modo invece i problemi sanitari preesistenti che al di là dei proclami sembrano acuirsi e che oggi anche alcuni Sindaci PD della Versilia dopo aver sostenuto la riforma regionale ne cominciano a prendere atto.

L’ultima mozione in ordine di tempo è frutto di un lavoro portato avanti da un coordinamento di consiglieri comunali della Versilia di cui Coluccini è un promotore e che dovrebbe vedere a breve un consiglio comunale straordinario congiunto dei Comuni della Versilia con i vertici regionali e dirigenza dell’Asl oltre alla partecipazione delle rappresentanze sindacali e sociali.

Inoltre per Coluccini sono temi fondamentali la reintroduzione del medico a bordo delle autoambulanze e la necessità implementare i software e prevedere una procedura che consenta la correzione delle cartelle che sono state caricate con errori e che ad oggi incredibilmente risulta impossibile nella sanità toscana.

No comments

*