Sant’Anna, anche Pisa nella raccolta fondi per il Parco della Pace: il grazie del sindaco

0

STAZZEMA – Anche il Comune di Pisa ha voluto svolgere una iniziativa a favore del Parco Nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema, devolvendo un gettone di presenza del Consiglio alla ricostruzione del Paese vittima dei nazifascisti il 12 agosto 1944 e devastato dalla furia del vento. Il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona ha scritto a tutti i colleghi della Toscana perché sul proprio sito pubblicassero gli estremi di un conto corrente dedicato alla raccolta fondi per la ricostruzione, che anche Anci Toscana con una lettera del Presidente Sara Biagiotti ha rilanciato ieri. Associazioni, privati, sindacati stanno in queste ore donando cifre talvolta simboliche ma egualmente importanti. L’iniziativa di Pisa segue quelle di altri Comuni come Carrara, San Miniato, Grossetto, Fiesole che in queste ore stanno pubblicando l’appello sul proprio sito internet.
“Ringraziamo per l’iniziativa che ha assunto il Presidente del Consiglio Comunale di Pisa,” commenta il Sindaco Maurizio Verona, “a cui ha già risposto il nostro Presidente Alessio Tovani, di appello a tutti i consiglieri comunali di devolvere il gettone di presenza del prossimo Consiglio a Sant’Anna di Stazzema per la rinascita del Parco Nazionale della pace. In queste ore difficili per il nostro territorio abbiamo sentito il calore di tutta la comunità della Toscana che si è riconosciuta, seppure duramente colpita, nel danno alla memoria causato dal vento che si è abbattuto su Sant’Anna di Stazzema il Paese vittima della furia dei nazifascisti del 12 agosto 1944 e sede del Parco Nazionale della pace, un luogo che racchiude in sé tutti i cittadini e le istituzioni che lavorano per costruire sulla memoria dolorosa del nostro passato comune, la speranza di un mondo senza più guerre. Ringrazio tutti coloro che stanno devolvendo qualcosa per un luogo così emblematico come Sant’Anna di Stazzema che è nel cuore di tutta la Toscana e Italia. Al Comune di Pisa ci lega un particolare legame sul tema della memoria del 12 agosto 1944 che due anni fa si è concretizzato in un Patto di amicizia per la memoria di Don Fiore Menguzzo. In questi momenti difficili la vicinanza del Comune di Pisa è particolarmente gradita anche con questa iniziativa che va ben oltre le nostre aspettative. Sappiamo di raccolte fondi anche all’estero per fare in modo che la memoria non vada perduta Stiamo ricevendo attestati di solidarietà da associazioni ed Enti che hanno voluto sostenerci in diversi modi dall’Associazione Vittime Civili di guerra, il PD Toscano e dell’Empolese, la CGIL Toscana e lo SPI Nazionale che ci hanno annunciato una cospicua donazione, oltre ai tanti che vorremmo poter contattare personalmente per esprimere il nostro grazie.”.

No comments

*