Santini a Betti:” Che hai fatto per il punteruolo rosso?”

0

VIAREGGIO – “L’ Unione dei Comuni  si muove in difesa di Viareggio e trova i soldi per abbattere le palme viareggine malate. Ma di chi e’ la colpa di tutto questo cimitero di palme? La giunta Betti ha sempre dichiarato che non esistono neppure elementari rimedi per tentare un seppur minimo salvataggio delle palme, l’ amministrazione Betti ha sempre dichiarato pubblicamente ed anche in consiglio comunale che non c era niente da fare per combattere questo insetto infestante che sta decimando tutto il nostro patrimonio”. E’ Alessandro Santini a intervenire con una nota, che qui di seguito riportiamo integrale, sul punteruolo rosso:”Oggi si viene invece a sapere – continua Santini – che un rimedio esiste e non costa poi così tanto: riguarda solo due passaggi di trattamenti da effettuare, uno in primavera e uno in autunno, con un irrisorio costo di circa 30€ l’uno. Questo piccolo rimedio sembrerebbe molto utile per impedire l’attacco e soprattutto di infestare le piante vicine e quindi degli altri comuni. Perché invece la giunta Betti ha sempre parlato o di costi altissimi o di inesistenza di rimedi? Forse la Giunta Betti nemmeno ne era a conoscenza ? E questi erano gli amministratori che dovevano tutelare Viareggio?Giustamente l’ Unione dei Comuni si muove per tutelare il loro territorio e le loro palme per colpa di Viareggio. Pensate il paradosso: Viareggio non fa parte dell’ Unione perché non vi può entrare dato che non ha i soldi per pagare la quota minima di ingresso ( 40 mila €? ) e l’ Unione però trova i soldi da investire su un comune di cui non ne fa parte. Ma di chi e’ la colpa di tutto ciò? Chi ha taciuto sui rimedi e chi ha nascosto che esisteva qualcosa che poteva essere fatto per salvare le palme? Oggi i Comuni della Versilia spendono soldi per qualcosa che si poteva prevenire ed evitare. Sarebbe bene che a pagare fossero i colpevoli di tutto ciò”.

No comments

*