Scavalcano un recinto e rubano rame: presi al campo Rom

0

TORRE DEL LAGO – Nella serata di ieri il personale delle Volanti del Commissariato di Viareggio ha proceduto ad indagare tre persone di etnia rom resisi responsabili di un furto aggravato in concorso di grondaie in rame. Alle 22.00 è giunta una telefonata sulla linea di emergenza 113 che segnalava la presenza, in Via Fosso Guidario, di una Passat station wagon grigia con targa francese in sosta con motore acceso e due soggetti che, scesi repentinamente del veicolo, furtivamente scavalcavano la recinzione di un’abitazione per introdursi nel giardino.

L’autovettura ripartiva rapidamente, forse disturbata della presenza dei vicini e dai proprietari di casa avvisati di quanto stava accadendo, per poi giungere nuovamente dopo pochi secondi, imbarcare celermente i due complici che nel frangente caricavano delle grondaie sul mezzo.

Dopo pochi minuti giungeva la Volante che sentita la narrazione dei fatti, decideva di effettuare un controllo all’interno del campo Rom di Via Cimarosa.

L’istinto investigativo dava esito positivo, in quanto veniva rinvenuta la vettura con motore ancora caldo, di cui in precedenza era stata fornita la targa parziale.

Iniziava così un controllo a tappeto di tutte le roulotte presenti nel campo che portava all’individuazione di tre soggetti corrispondenti alle descrizioni fornite. I Tre venivano accompagnati presso gli uffici del Commissariato per gli accertamenti del caso e riconosciuti senza ombra di dubbio dai testimoni.

Gli identificati sono I.R.C. nato in Romania nel 1990, residente a Pisa, pluripregiudicato per il reato di ricettazione e furto aggravato; I.C. nato in Romania nel 1992, domiciliato a Viareggio in Via Cimarosa, incensurato; S.M.L nato in Romania nel 1990, domiciliato a Viareggio in Via Cimarosa, incensurato.

I tre sono stati tutti indagati per i il reato di furto aggravatato in concorso, inoltre IRC è stato allontanato con foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nei comuni di Viareggio Massarosa e Camaiore.

No comments

*