Scivola in un dirupo e vola per 20 metri: traumi e fratture per un escursionista

1

STAZZEMA – Si è concluso adesso il lungo intervento di recupero che ha visto impegnati i volontari del Soccorso Alpino della Stazione di Querceta sul Monte Procinto. Il ferito, Marino Bresciani,  un escursionista esperto, stava percorrendo il sentiero che parte dal Rifugio Forte dei Marmi, in punto piuttosto impervio dove il sentiero diventa molto stretto è scivolato ed è caduto in un dirupo per circa una ventina di metri. I volontari hanno raggiunto il punto della caduta ed hanno allertato l’elisoccorso Pegaso 3 per il recupero di M.B riportante diversi traumi e fratture.
Con l’aiuto di una motosega i volontari sono riusciti a creare uno spazio dove l’elicottero ha potuto verricellare il tecnico d’elisoccorso ed il medico. L’intervento si è protratto fino alla fine efemeridi (la fine dell’orario consentito all’elisoccorso per volare, non essendo autorizzati al volo notturno).  È stato un recupero in cui volontari del Soccorso Alpino ed equipaggio del Pegaso 3 hanno lavorato con estrema sinergia per poter recuperare il ferito entro l’arrivo del buio. M.B sarà probabilmente portato a Pisa.

1 comment

Post a new comment

*