Scuola: Giovannetti, un progetto pubblica istruzione per plessi cittadini e più risorse

PIETRASANTA – Scuola: Giovannetti, un progetto pubblica istruzione per plessi cittadini e più risorse per scuola. Dialogo e comunicazione sono chiave per migliorare rapporto scuola-pubblica amministrazione. Il comprensivo? Avanti con due. Finanziamenti per efficientemente energetico e rata pasto mensa più bassa

Un progetto pubblica istruzione per le scuole cittadine che inglobi tutti gli aspetti dell’educazione, della qualità della fruibilità degli spazi scolastici e della loro accoglienza, dell’inclusione sociale e della sicurezza. E’ uno dei punti del programma di Alberto Giovannetti, candidato sindaco del centro destra alle prossime elezioni comunali di Pietrasanta. Giovannetti, sostenuto dalla lista civica Pietrasanta prima di tutto, Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia e Partito Italiano Liberale), ha partecipato insieme ad Elisa Bartoli all’iniziativa “Quale futuro per la scuola di Pietrasanta” che si è tenuto venerdì 27 aprile nel Chiostro di S. Agostino. “Prendiamo atto del ritorno ai due comprensivi. – spiega Giovannetti – Il tempo ci dirà se quella strada imboccata era stata giusta. Secondo una parte dei genitori e del personale no. Avremo sicuramente modo di approfondirlo: ora andiamo avanti con i due comprensivi. Al momento ci sono altre priorità come quella di continuare nell’ammodernamento delle strutture di proprietà del comune che abbiamo iniziato. Il bilancio in perfetta salute oggi ci permette di investire di più e di puntare anche ad una riduzione dei buoni pasto. L’amministrazione ha il compito di assicurare strutture sicure, accoglienti e pulite, ad insegnanti e personale il compito invece di interpretare il modello educativo. E’ un dialogo la chiave del progetto. Così come deve migliorare la comunicazione tra amministrazione e scuola: penso al menu nelle scuole e alle iniziative che vogliamo portare avanti per potenziare l’offerta didattica visto anche il calo di iscritti. In questi due anni e mezzo di mandato abbiamo speso centinaia di migliaia di euro per manutenzioni ordinarie e straordinarie: iniziative rese necessarie dallo stato di abbandono in cui le abbiamo trovate. Penso alla Rodari e al Pollino dove sono state sostituite le tubazioni, alla Quadrellara con l’adeguamento e la messa in sicurezza, al Crociale, alla Forli di Vallecchia dove abbiamo risanato la copertura dell’aula informatica, la Lorenzini, la Pascoli con il maxi intervento di tinteggiatura oltre alle caldaie di nuova generazione per la Barsanti, Marsili e primaria Pascoli sulle quali abbiamo investito 150mila euro oltre a nuovi giochi e gazebi nelle aree esterne. Quasi 3milioni di euro complessivamente per garantire i servizi come mense, trasporto, assistenza ed agevolazioni alle famiglie. Da genitori io pretendo una scuola a misura, pulita, efficiente, sicura ed è in questa direzione che andrà il nostro progetto per la pubblica istruzione. Un progetto che vogliamo condividere con insegnanti e genitori”.

In cantiere c’è anche un nuovo polo scolastico ultra moderno, accogliente e sostenibile dal punto di vista energetico. E’ invece una realtà il progetto presentato dall’amministrazione Mallegni per il finanziamento per l’efficientemente energetico per le scuole Mutti di Strettoia e Forli di Vallecchia: “il progetto – conclude Giovanetti – ha buone probabilità di essere finanziato. Daremo a queste due scuole un futuro energetico sostenibile ed autonomo”.