Scuola per la Pace, a Villa Argentina la mostra su sport e guerra

0

VIAREGGIO – Dopo Palazzo Ducale a Lucca e la Rocca Ariostesca di Castelnuovo Garfagnana, tocca a Villa Argentina, a Viareggio ospitare la rassegna dedicata al tema dello sport e della guerra. Sarà inaugurata venerdì 24 aprile, alle 17.30, la mostra “Sport, sportivi e giochi olimpici nell’Europa in Guerra (1936 – 1948)” proposta nell’ambito del programma organizzato per celebrare il Giorno della Memoria 2015.

L’iniziativa è promossa dalla Provincia, dalla Scuola per la Pace e dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, in collaborazione con il Comitato provinciale e le sezioni di Lucca, Mediavalle, Garfagnana e Viareggio dell’ANPI.

L’allestimento della mostra – frutto del lavoro del Mémorial de la Shoah di Parigi – coincide con la scelta di dedicare le iniziative per la Memoria del 2015 al tema dello sport. Fenomeno sociale di massa e linguaggio universale, lo sport è divenuto espressione di propaganda politica e ideologica, strumentalizzato dai fascismi nei suoi valori più genuini. Per molti, sia atleti, sia dirigenti, lo sport ha comunque rappresentato un formidabile strumento di resistenza e non poche furono le persone – uomini e donne di sport-vittime della persecuzione e del Nuovo Ordine Europeo di stampo razziale, voluto dal nazismo tedesco e dal fascismo italiano.

All’inaugurazione di venerdì prenderanno parte il Presidente della Provincia di Lucca, il Presidente dell’Istituto Storico della Resistenza Stefano Bucciarelli e il Presidente dell’ANPI Viareggio, Mimma Bondioli.
Saranno presenti, inoltre, personalità di rilievo del mondo dello sport: Alessandro e Mirko Bertolucci (CGC Viareggio), Diletta Carli (nazionale di nuoto), Alessandro Cupisti (allenatore ed ex hockeista), Francesca Gianneschi (già campionessa e tecnico federale di atletica), Roberto Vannozzi (già olimpionico e campione italiano di tiro a segno), Fabio Vullo (già nazionale di pallavolo, olimpionico e mondiale nel ’92), Margherita Zalaffi (già nazionale di fioretto a squadre, oro olimpico nel ’92, quattro volte mondiale), Antonio Rosetti (ex campione di atletica leggera).

Nel corso dell’inaugurazione saranno lette poesie sul tema dello sport tratte dal libro “La fanciulla olimpica” di Virginio Bertini.

La mostra resterà aperta dal 24 aprile al 3 maggio con i seguenti orari:
il 25 e 26 aprile, l’1, 2 e 3 maggio dalle 10 alle 18;
il 27, 28, 29 e 30 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

No comments

*