Sel: “Il 22 settembre scade il termine per dare risposta alla Corte dei Conti”

0

VIAREGGIO – Questa mattina si è svolta la commissione bilancio recante all’odg i punti in discussione al prossimo consiglio comunale: approvazione regolamento IUC e tariffe TASI.
“Abbiamo segnalato, – si legge nella nota a firma di Chiara Bozzoli -,  insieme ad altri consiglieri, criticità nella modulazione delle detrazioni, ma abbiamo soprattutto sottolineato come nonostante il valoroso impegno dell’Assessore e le sua giusta presa di posizione sulla necessità di dichiarare il dissesto finanziario, manchi una risposta definitiva da parte dell’Amministrazione. Si assiste infatti , proprio oggi, alle dichiarazioni dello stesso Bertoli che ribadisce la sostanziale situazione da dissesto, come già fatto anche dal ragioniere capo e dai revisori dei conti, mentre il Sindaco non ha ancora preso una posizione definitiva. Addirittura viene presa in considerazione la possibilità di adottare la procedura di riequilibrio finanziario pluriennale quando dal conto consuntivo appena votato, e dalle ultime  ricognizioni si evince chiaramente che la situazione è da dissesto. Ci domandiamo perché si tardi ad adottare questa procedura che in prospettiva potrebbe risultare sicuramente più vantaggiosa per le tasche dei viareggini e per quelle dell’ente stesso. Per portare solo un esempio, debiti come quelli tra Cav e Termomeccanica (circa 2 milioni la quota parte di Viareggio) e tra Comune e Ferragamo (circa 10 milioni) potrebbero essere stralciati da un 40% a un 60%.
Oggi abbiamo ricevuto un nuovo Verbale dai Revisori dei conti. Per l’ennesima volta viene ribadito quanto segue:
– prende atto che nessuna indicazione risulta assunta dall’Amministrazione in merito alle modalità da seguire per fronteggiare il Disavanzo dell’Esercizio 2013 pari a €. 53.084.824,69 -prende atto che nessuna iniziativa risulta assunta per adottare le misure correttive richieste dalla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti per la Toscana con la Delibera n.89 del 22.07.2014;
-ritiene che la propria attività di collaborazione con il Consiglio Comunale debba essere fondata su atti e riscontri certi al solo fine di dare certezza all’Organo che assistiamo.-
-ritiene che la situazione finanziaria dell’Ente si aggravi di giorno dopo giorno,in assenza di atti e iniziative certe,per cui ritiene relativamente ai propri rilievi di farne partecipe anche la Procura della Corte dei Conti per le valutazioni di merito e al fine di sollevarsi dalle responsabilità che la legge gli impone.-
Come Consiglieri Comunali, abbiamo degli obblighi nei confronti della città e di noi stessi. Chiediamo direttamente al Sindaco e pretendiamo una risposta definitiva su cosa intenda fare da qui al 22 Settembre, termine ultimo per dare una risposta alla Corte dei Conti”.

selviareggio

No comments

*