“Si al rilancio di piazza Cavour ma con un progetto chiaro che coinvolga il Consiglio comunale”

0

VIAREGGIO – “Si al rilancio di piazza Cavour ma con un progetto chiaro che coinvolga il Consiglio comunale”.

Il PD di Viareggio esprime le proprie preoccupazioni sull’affidamento di un’area pubblica in concessione, in assenza di un piano preciso.

“Se l’Amministrazione ha un buon progetto per il futuro del centro cittadino,  in particolare per il recupero sia strutturale che urbano dell’area e dei loggiati di Piazza Cavour, noi pensiamo che ogni forza politica debba valutarlo senza pregiudizio e anzi, dare un proprio contributo di idee e proposte.

La cosa che rimane però difficile è capire e valutare un’idea nel modo e nelle forme in cui viene presentata:e l’argomento è talmente importante e delicato da dover essere trattato con la massima chiarezza e trasparenza. Infatti si tratta di affidare un’area e una struttura pubblica in concessione, e non vi possono essere, come precisato anche dall’Assessore, trattative o indicazioni con privati prima che siano stati compiuti gli atti di legge,

Le osservazioni e le preoccupazioni delle associazioni di categoria e degli operatori sono più che legittime e vengono a sette mesi dall’annullamento del bando di assegnazione dei fondi sfitti, pubblicato dal commissario prefettizio.

Oggi si arriva alla proposta di firma di un contratto che invece di raggiungere l’obiettivo di regolarizzare le posizioni, rischia di aprire una fase di contestazione e ricorsi, perché alle clausole contrattuali non si può rispondere solo con parole di rassicurazione.

Per affidare un bene o un’area pubblica bisogna stabilire prima gli indirizzi e i criteri, avere un progetto, avviare la fase delle manifestazioni di interesse, fare il bando. Per dare gli indirizzi e stabilire i criteri il primo passo dovrebbe veder coinvolto il Consiglio Comunale, che per legge è l’organo deputato a farlo. Ecco, intanto il PD di Viareggio chiede che  vengano convocate congiuntamente e urgentemente le commissioni Urbanistica e Attività produttive, per fare il punto della situazione e per l’illustrazione dei progetti da parte dell’Assessore competente. Poi si stabilisca con chiarezza il percorso da fare portando in Consiglio una prima delibera di indirizzo.

In assenza di provvedimenti chiari e completi gli operatori attiveranno ogni forma di tutela delle proprie attività e questo non favorirà sicuramente la nascita di nessun progetto di rilancio del centro, con ulteriori ritardi e riflessi negativi per l’intero comparto commerciale”.

No comments

*

Canzonissima di Carnevale, al via la sfida

VIAREGGIO – Tutto pronto per l’attesissima partenza di Canzonissima di Carnevale 2017, seconda edizione del concorso di canzoni carnevalesche ideato e organizzato da Renzo Pieraccini, ...