Sicurezza a Viareggio, Dati e Guidi: “Non è un problema razziale”

0

VIAREGGIO -“Il Partito Democratico ritiene che la questione della sicurezza e della legalità siano centrali a Viareggio, dove ormai la misura è colma. I viareggini hanno diritto a una città sicura, in cui sia possibile vivere notte e giorno tutti gli spazi pubblici”.

La nota stampa arriva da Dati e Filippi del Pd:

“A differenza della Lega non pensiamo che la sicurezza sia un problema razziale. Pensiamo che sia un problema di rispetto della legge, al quale sono tenuti tutti: non ci interessa sapere di quale etnia siano coloro che bivaccano in Piazza Dante, o partecipano a risse o aggressioni, o spacciano in pineta; ci interessa che siano presi e portati via. Spetta a chi dirige e organizza la Pubblica Sicurezza prendere le misure necessarie. Salutiamo favorevolmente il vertice promosso dal Prefetto. Diciamo con chiarezza che è necessario che esso partorisca provvedimenti immediati, visibili e concreti. C’è bisogno di un aumento degli organici, e c’è bisogno, subito, della presenza fisica delle Forze dell’Ordine nei luoghi che sembrano oggi quasi perduti alla civile convivenza: piazza della Stazione, alcune zone della pineta, alcune strade del centro. Si devono fare massicci e pressanti controlli preventivi delle irregolarità, e interventi repressivi delle illegalità.

Servono poi iniziative di natura sociale e partecipativa, di riappropriazione degli spazi pubblici, perché essi continuino a essere di tutti. Noi da tempo insistiamo sulle proposte concrete che abbiamo avanzato e che erano inserite nel programma di Luca Poletti.

Infine va tenuta costantemente alta l’attenzione di tutti, istituzioni, forze dell’ordine, operatori economici e sociali, cittadini. Con questo spirito a settembre ospiteremo a Viareggio una iniziativa del PD regionale sul tema della sicurezza, con la partecipazione di personalità di primo piano alle quali stiamo chiedendo un impegno straordinario per la nostra città”.

No comments

*