Sicurezza e legalità, la Polizia c’è

0

Il dispositivo di sicurezza approntato dal Commissariato della Polizia di Viareggio al fine di contrastare i fenomeni di microcriminalità ed arginare i reati contro il patrimonio, continua a produrre i suoi risultati.

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, il personale della Squadra Volante, nella nottata ha indagato P.F. nato a Pietrasanta nel 1991, residente a Viareggio, che  è stato denunciato a piede libero  per deturpamento e imbrattamento di cose altrui.  Lo stesso alle ore 2.30 circa, presso la Stazione e unitamente ad altro giovane riuscito a dileguarsi, ha  imbrattato alcune carrozze di un treno in sosta sul binario 6. Nella circostanza venivano sequestrate 7 bombolette spray di vari colori, trovate in possesso del medesimo. Inoltre D.L. nato in provincia di Caserta nel 1960, residente a Viareggio, pregiudicato, è stato indagato in stato di libertà, per incendio colposo.  Alle 13.30 circa di ieri,  il personale della Squadra Volante interveniva a Viareggio sulla Variante Aurelia, poco prima della vecchia uscita per Camaiore, in quanto era stato segnalato un vasto incendio e le fiamme avevano interessato diversi appezzamenti di terreno agricolo, nel quartiere Migliarina, nei pressi della via dei Coltivatori adiacenti alle rampe di accesso della Variante Aurelia. Gli agenti hanno identificava D. L. il quale era stato notato da alcuni passanti mentre si allontanava con delle taniche.  Ai poliziotti ha raccontato che, nel primo pomeriggio, puliva il campo e dava fuoco alle sterpaglie che aveva accumulato a margine dell’ appezzamento di terreno per tenerlo pulito e coltivare ortaggi; a causa di una forte folata di vento perdeva il controllo delle fiamme, che si propagavano velocemente, nei campi vicini, nonostante i suoi sforzi di attenuarlo con l’ utilizzo di taniche d’acqua. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia, che hanno faticato non poco per domare l’ incendio ed evitare che il fuoco arrecasse danni a persone e cose.

Nei giorni scorsi, infine, il personale della Squadra Anticrimine ha rintracciato e notificato a D.C.G., nativo di Milano, ma residente a Viareggio, l’ordinanza di ammissione alla detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Firenze per scontare il residuo della pena agli arresti domiciliari. L’uomo, che negli anni scorsi si era reso responsabile di omissione degli obblighi di assistenza familiare, rimarrà agli arresti domiciliari fino a fine febbraio 2015.

No comments

* VERIFICA SCRIVI I CARATTERI CHE VEDI NELL'IMMAGINE SOPRA

Inaugurato l’Ostello del Pellegrino

CAMAIORE – Domenica 18 settembre è stato inaugurato l’Ostello del Pellegrino di Camaiore, nei locali adiacenti alla Chiesa Monumentale della Badia di Camaiore. Alla presenza ...