Sigilli al Black and White: sull’Aurelia va in scena il sit-in di protesta

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Movida, esposti, multe e chiusure: pare essere l’eterno problema viareggino, senza soluzioni di sorta, che da anni tiene banco nelle cronache estive, e invernali.

13 4 5

E stasera, sulla via Aurelia al Marco Polo, è andata in onda la protesta. Il sit- in,  civile e spontaneo, è andanto in onda, a suon di musica e con tanto di dj, difronte al bandone abbassato del Black and White, chiuso ieri mattina dagli agenti della Polizia Municipale della sezione Annoniaria ( leggi anche: Sigilli al bar, la Polizia Municipale chiude il Black and White ). L’accusa che ha portato ai sigilli è il ballo senza licenza, e i clienti sono imbufaliti. Come alcuni collaboratori, che a causa della chiusura forzata hanno perso il lavoro: “Qui nessuno ha mai ballato come si fosse in una discoteca”, raccontano -, probabilmente a qualcuno ha dato da noia che il bar sia molto frequentato. Ci sono locali che fanno assai di peggio, e nessuno li tocca”.  Ma chi siano gli “Untouchable” non è dato saperlo… “Sono un libero professionista – ci spiega il dj mostrandoci gli incartamenti -,  per ogni serata, autorizzata da permessi,  prendo 100 euro, e oltre 47 euro li verso in tasse”. “Probabilmente riapriremo lunedì- racconta Davide Annunziata, il titolare, assente al sit – in, e contattato telefonicamente dalla nostra redazione -: “il nostro legale, avvocato Cristiano Baroni,  sta anche predispondento un ricorso al Tar”. Da fonti certe, nei prossimi giorni, stessa sorte, quella dei sigilli, toccherebbe anche ad altri locali. E la guerra alla Movida prosegue.

( Foto di Iacopo Giannini )

 

No comments

*