Silvia Betta in carcere a Pisa, l’avvocato Fabrizio Miracolo rinuncia al mandato

TORRE DEL LAGO – Ha rinunciato al mandato, l’avvocato Fabrizio Miracolo, nominato, ieri, difensore di fiducia per Silvia Betta, arrestata dai Carabinieri di Torre del Lago e trasferita nella sezione femminile del carcere Don Bosco di Pisa.

L’atto, trasmesso da Miracolo al gip di Lucca, dottoressa Aracri,  e al pm Giannino, è motivato dalla impossibilità del difensore ad essere presente all’interrogatorio di garanzia, in quanto lo stesso è impegnato in altro processo al tribunale di Tempio Pausania in Sardegna

La donna, del 79, nota alle forze dell’ordine, è responsabile di 24 episodi tra furti, truffe, appropriazioni indebite ed insolvenze fraudolente, commessi tra giugno dello scorso anno al febbraio 2018, e i militari dell’Arma hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare. La “ladra seriale”, questo il suo modus operandi, si recava in esercizi commerciali, in bar, ristoranti, alberghi e parrucchieri e dopo aver usufruito dei servizi offerti, con scuse banali, come aver dimenticato a casa il bancomat, se ne andava senza pagare e non si faceva più viva. In altre occasioni la Betta era entrata in abitazioni e distraendo i proprietari aveva poi rubato cellulari, soldi e carte di credito.

All’interrogatorio di garanzia della donna,  fissato domani, 28 marzo, sarà un altro legale ad assisterla.