Sindacato – Alberici, la Federazione della Sinistra: “No ai ricatti”

0

VIAREGGIO – “Abbiamo voluto attendere qualche ora prima di trovare la giusta disposizione per intervenire sull’ennesima lacerazione prodotta nella normale vita democratica della città da parte degli esponenti dell’attuale giunta”. Anche Gualtiero Lami, per la Federazione della Sinistra Versilia, interviene sul “caso” sindacato-Alberici: “Lo facciamo ancora e comunque sconcertati non solo dalla più volte dimostrata arroganza, mista a clamorosa incapacità, che questi amministratori ci propinano ogni giorno… Ma anche dagli atteggiamenti ricattatori e dalle affermazioni qualunquiste e populiste proprie della parte della società italiana più gretta e becera.
Il fatto che in un così delicato contesto, quale una trattativa fra pubblica amministrazione e sindacati, si usino argomenti e modalità, come quelle utilizzate dall’assessore Alberici, ci amareggia ma non ci stupisce; perché è solo l’ultimo episodio di una già lunga e desolante serie e perché non ci aspettavamo qualcosa di molto diverso cosa che, anche nel corso dell’ultima campagna elettorale, abbiamo detto e ribadito in ogni forma possibile.
Ma da parte di esponenti che a vari livelli intrattengono , diciamo, “efficaci” e stretti rapporti con la CGIL provinciale, regionale e nazionale… Speravamo di non dover sopportare forme ricattatorie condite, per giunta, da una serie di “luoghi comuni” disarmanti, anzi potremmo aiutare, in questa ulteriore deriva nel vuoto l’assessore Alberici suggerendogli di completare la sua “meritoria e elevata opera intellettuale” aggiungendo a quanto da lui affermato “motu proprio” che: “la frutta non ha più il sapore di una volta”, “non esistono più le mezze stagioni” e che, per chiudere degnamente l’elevata analisi, “è tutta colpa dei sindacati”! Alè, fatto! Invece siamo colpiti e ancora preoccupati, per la città e per i lavoratori! Siamo increduli che si possa arrivare a questi livelli di imbarazzante triste grettezza, un comportamento marcatamente antisindacale da parte di un ex dirigente provinciale della CGIL, ben chiarendo però che, a quanto si dice, usava la stessa identica, sobria eleganza anche quando ha diretto, per anni, l’apparato organizzativo della CGIL provinciale. Ma tantè! Quello che comunque ci interessa è ribadire il nostro totale sostegno ai lavoratori del comune e ai loro rappresentanti sindacali. Siano certi che noi difenderemo e sosterremo loro, le loro ragioni e i loro diritti. In primis difenderemo la facoltà di opporsi ai soprusi e alle ritorsioni d’evidente impronta “intimidatoria”, noi ci saremo come, dove e quando i lavoratori vorranno… Utilizzando tutti gli strumenti che, nonostante l’accoppiata Del Ghingaro – Alberici, la legge italiana e il sistema democratico di questo paese ancora ci consentono! A questa forte presa di posizione chiamiamo tutte le forze politiche d’opposizione, i lavoratori e le lavoratrici, i cittadini e le cittadine e l’intera CGIL versiliese e provinciale”.

No comments

*