Sociale: Pietrasanta lancia il progetto anti-barriere architettoniche

0

PIETRASANTA – Un progetto per abbattere le barriere architettoniche, un piano per rendere la Piccola Atene accessibile a tutti. Il Comune di Pietrasanta dichiara guerra ai marciapiedi senza scivoli, agli ostacoli che non permettono il passaggio di sedie a rotelle, ma anche di carrozzine e passeggini. Una campagna per la parità di condizioni che tocca tutti, non solo i diversamente abili. L’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Mallegni è pronta a combattere la sua battaglia di civiltà per rendere Pietrasanta la prima città d’arte a misura di portatori di handicap. In Comune è stato ricevuto Marco Becattini, coordinatore regionale di Forza Italia con delega alla Disabilità, raggiunto alla stazione di Viareggio dal pulmino dell’associazione Unitalsi per la mancanza di fermate autobus accessibili. “Un grande imbarazzo” – lo ha definito il consigliere comunale di Pietrasanta, Giacomo Vannucci, che ha accolto Becattini al suo arrivo per condurlo in un tour del centro con l’obiettivo di verificare le criticità e i primi interventi anti-barriere realizzati. Della delegazione, che ha attraversato piazza Duomo e via Mazzini, hanno fatto parte l’assessore all’Associazionismo Andrea Cosci, presidente e vicepresidente della Consulta del Volontariato, Pietro Ciardella e Andrea Galeotti, i referenti della Uildm Versilia, Gilberto Dati e Luca Della Latta. Il gruppo ha fatto tappa in piazzetta Crispi, dove l’amministrazione comunale con il contributo della famiglia Breschi, titolare della farmacia all’angolo, ha appena realizzato una rampa per il marciapiede. Altra “fermata” al ristorante Il Vaticano, in via del Marzocco, che è stato recentemente dotato di pedana. Il proprietario del locale, Andrea Focacci, è il primo “testimonial” del progetto di sensibilizzazione degli esercenti, che il Comune sta portando avanti per rendere anche le attività commerciali della città accessibili a tutti.

 

“Crediamo molto in questo progetto – ha detto l’assessore Andrea Cosci – La Uildm Versilia ci ha appena inviato un report con il dettaglio delle criticità su cui l’amministrazione cercherà d’intervenire nel più breve tempo possibile. Parallelamente stiamo cercando di coinvolgere in questa iniziativa anche i commercianti, che hanno un ruolo centrale. L’obiettivo è quello di dare concretezza all’idea partita lo scorso autunno con la Skarrozzata. Adesso possiamo contare anche sulla Consulta del Volontariato appena nominata, che ha già inserito l’abbattimento delle barriere architettoniche tra le priorità del suo mandato. Pietrasanta deve diventare una città senza barriere e noi lavoreremo in questa direzione”.

No comments

*