Società della Salute, il nuovo presidente è Barsotti

0

VIAREGGIO – Ieri mattina il presidente della Società della Salute Giorgio Del Ghingaro, durante l’assemblea della Società della Salute con al primo punto all’Ordine del Giorno la presa d’atto delle sue dimissioni, le ha riproposte in maniera tassativa e inderogabile, nonostante i tentativi da parte dei sindaci o assessori presenti di dissuaderlo nelle sue intenzioni.  Dopodiché, come da secondo punto all’Ordine del Giorno, nomina del nuovo presidente, la vice presidente Simona Barsotti è stata nominata presidente quantomeno fino all’esito delle elezioni di Camaiore e Forte dei Marmi, comuni che l’11 giugno andranno al voto per l’elezione dei sindaci ed il rinnovo dei consigli comunali.

Simona Barsotti, assessora alle politiche sociali del comune di Massarosa, e’ stata votata all’unanimità dei presenti (Massarosa, Camaiore, Seravezza, Stazzema e ASL). Giorgio Del Ghingaro per Viareggio ha abbandonato la seduta e la rappresentante del comune di Pietrasanta invece non ha partecipato alla votazione poiché sì è dovuta assentare per un’urgenza improvvisa un istante prima della votazione. I sindaci presenti, con grande senso di responsabilità e constatata la situazione, hanno ritenuto indispensabile procedere per dare continuità all’operato della Società della Salute, ormai da troppo tempo paralizzata per cui, in un’ottica  di naturale passaggio hanno riconosciuto, nella scelta, il valore della nomina della già vice-presidente Simona Barsotti che in questi anni ha lavorato con merito, competenza e scrupolo.
Al di là delle questioni politiche la parte sociale e sanitaria della Versilia ha bisogno di attenzione e di servizi per tutti i cittadini che attendono di essere considerati e ascoltati. L’ospedale inoltre sconta alcune criticità, anche post riforma regionale, che necessitano di essere affrontate e risolte senza rinvii attraverso un confronto con la Regione Toscana ed il supporto della stessa. Anche per questo quanto prima la Presidente, i Sindaci e l’ASL si incontreranno per affrontare tutte le questioni in sospeso, compresa la nomina del nuovo direttore – che dovrà sostituire l’attuale ormai dimissionario da quasi un anno – per ridare operatività alla struttura anche un termini di programmazione a breve, medio e lungo raggio e prendere di petto tutte le situazioni che in questi mesi sono rimaste ferme.

No comments

* VERIFICA SCRIVI I CARATTERI CHE VEDI NELL'IMMAGINE SOPRA