“Sono vicino al vostro dolore”, il Commissario Prefettizio in ricordo della strage

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Lo aveva annunciato due giorni fa, quando si è insediato. E,  pacta sunt servanda, questa mattina il Commissario Prefettizio, dottor Valerio Massimo Romeo, accompagnato dalla neo sub commissaria dottoressa Franca Rosa, ha deposto una corona di alloro al momumento dove sono impressi i nomi delle 32 vittime della strage ferroviaria di Viareggio del 29 giugno 2009. Un primo appuntamento pubblico, dove la commozione ha vinto sulla forma,  durante il quale i due commissari hanno conosciuto i familiari delle vittime, e ascoltato i loro ricordi tragici di quella notte di inferno, quando la intera via Ponchielli fu devastata dal fuoco assassino sprigionatosi dalla cisterna carica di Gpl squaratatasi dopo il deragliamento del treno merci nella stazione di Viareggio. Difficile trattenere le lacrime,  quando Marco Piagentini, che in quella notte di fuoco ha perso la moglie e due bambini piccoli, ha regalato al Commissario Prefettizio il libro ricordo della strage, mentre lo stesso si è appuntato alla giacca la piccola spilla della Onlus “Il Mondo che Vorrei”. “Un nome, quello della vostra associazione, che mi ricorda una canzone di Vasco Rossi – ha affermato Romeo, confessando non solo di essere un fan del noto cantautore di Zocca,  ma anche di suonare la chitarra nel tempo libero e assicurando ai parenti di chi quella notte ha perso gli affetti più cari e non dimenticherà mai, di essere vicino al loro dolore. “Non potrò essere presente al processo di persona – ha spiegato il Commissario Prefettizio ai familiari delle vittime, dovendo, oltre a fare il prefetto reggente a Pisa, dedicarsi al gravoso impegno che lo attende per salvare Viareggio dalla  drammatica situazione finanziaria – ma vi prego di tenermi sempre informato”.  Una visita alla Casina dei Ricordi, dove sono custoditi immagini di quella notte che Viareggio mai dimenticherà e la cui ferita ancora fa male, e qui anche le Tartarughe Lente e la Cral hanno voluto omaggiare il il Commissario Prefettizio di due libri dove sono racchiusi dolori e pianti. Tanti i cittadini che questa mattina hanno voluto essere presenti alla cerimonia, oltre ai Vigili del Fuoco, che quella notte da apocalisse per primi intervennero nelle fiamme,  la dirigente del Commissariato di Polizia e rappresentanti di Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Polizia Municipale.

( Fotogallery di Iacopo Giannini )

No comments