Sosta camper, il Comune mette lo stop al caos

0

PIETRASANTA – Stop alla sosta dei camper e autocaravan in Piazza IV Novembre a Motrone e Piazza Giardini Ecaussinnes a Tonfano. Il Comune di Pietrasanta, con un’apposita ordinanza preparata con il supporto del Vice Comandante della Polizia Municipale, Giovanni Fiori,  mette ordine al caos relativo alla sosta dei camperisti definendo le aree dove potranno “parcheggiare” e dove invece non potranno farlo mai. Gli appassionati del turismo en plein air potranno sostare per esempio nello slargo di via Sipe, lato Nord a confine con il campo da Golf ed in tutte le aree del comune individuate da apposita segnaletica orizzontale e verticale. Previste sanzioni fino a 500 euro. “L’ordinanza – spiega Daniele Mazzoni, Vice Sindaco – è stata necessaria per mettere chiarezza, una volta per tutte, alla jungla che si era venuta a creare nelle ultime settimane. Pietrasanta, che crede anche nel turismo dei camper, ha individuato delle aree dedicate dove i camper possono sostare senza nessun problema. Nell’ultimo weekend end ci sono stati segnalati anche da Ersu, gravi episodi di abbandono di rifiuti nelle aree di Motrone e di Tonfano legati anche alla permanenza dei camper. Non essendo un’area attrezzata per i camper abbiamo deciso di attrezzare un’area in via della Sipe. Cittadini, categorie economiche e la società che si occupa della raccolta dei rifiuti hanno posto l’attenzione sui problemi igienico sanitari derivanti dai rifiuti e dalla presenza di ratti e animali selvatici. Vista la presenza di molti fruitori della spiaggia libera, tra cui molti bambini, non potevamo non intervenire. Via Sipe sarà la prima di alcune aree dedicate e attrezzate per il turismo dei camperisti.  I camperisti sono i benvenuti ma chiediamo che rispettino le aree dedicate e che sono appositamente segnalate evitando di occupare stalli e spazi destinati ad altri scopi.  Il nostro obiettivo è salvaguardare la sicurezza della circolazione stradale ed evitare anche situazioni di bivacco ed accampamento in assenza delle necessarie strutture di supporto e controllo”.

L’amministrazione sta dialogando con l’associazione nazionale camperisti  per individuare altre aree da destinare ed attrezzare per il turismo en plein air.

No comments

*