Spaccia in pieno centro, pusher in manette: sarà espulso

0

VIAREGGIO – Prosegue il lavoro degli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Viareggio volto a contrastare episodi di microcriminalità ed in particolare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.
Brillante operazione conclusasi con l’arresto di un pusher nel pomeriggio di ieri nella centralissima via Paolina. Grazie alla sinergia tra cittadini e forze dell’ordine è stato catturato uno spacciatore di droga subito dopo che lo stesso aveva ceduto la merce ad un consumatore. Si tratta di un cittadino marocchino di 29 anni in Italia irregolare e senza fissa dimora.
Lo straniero è stato notato da un passante mentre, nei pressi della chiesa di San Paolino, cedeva “qualcosa” ad una persona che poi si è allontanata.
Lo scrupoloso cittadino ha immediatamente informato la Sala Operativa della Polizia che ha inviato celermente sul posto le volanti.
I poliziotti hanno raccolto le descrizioni fornite e si sono subito messi alla ricerca del sospettato.
La conoscenza del territorio e l’abilità degli operatori di polizia hanno consentito di battere palmo a palmo la zona riuscendo a scovare lo straniero il quale, vistosi braccato, tenta di confondersi tra i clienti di un phone center.
Non sa però che è già entrato nei “radar” degli agenti di polizia che lo bloccano all’interno del locale al momento molto affollato.
Da subito l’extracomunitario mostra intolleranza al controllo di polizia e quando gli viene chiesto di mostrare cosa detenesse indosso dà in escandescenze colpendo gli operatori delle forze dell’ordine con calci e pugni.
Viene immobilizzato ma riesce comunque a mordere un polso ad un poliziotto che riporterà lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.
A seguito della perquisizione personale, nascosti nelle mutande, la polizia rinviene 5 involucri contenenti complessivamente 5 grammi di cocaina e la somma di 230 euro in varie banconote, provento dello spaccio dello stupefacente.
Lo straniero, con già a carico precedenti di polizia per i medesimi reati e sottoposto alla misura alternativa dell’obbligo di firma, è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per resistenza, violenza e lesioni a P.U.
Sarà processato per direttissima questa mattina presso il Tribunale di Lucca.
A suo carico saranno adottati i provvedimenti volti alla sua espulsione dal Territorio Nazionale.

No comments

*