Sposarsi sul Pontile, ora si può

0

PIETRASANTA – Sposarsi sulla rotonda del Pontile di Tonfano sospesi sul mare: ora si può. Come si potrà scegliere, per il giorno del si, il suggestivo Gazebo di Piazza LeonettoAmadei. E’ stato il vice sindaco del Comune di Pietrasanta, Daniele Mazzoni a “sperimentare” con la sua compagna, Tania Ricci, la novità varata pochi giorni fa dall’amministrazione comunale che, attraverso anche questa iniziativa, intende valorizzare i luoghi turistici, culturale ed artistici del territorio ed avere, perché no, anche un ritorno economico dal loro sfruttamento. Era stato il Consiglio di Stato, nel 2014, ad aprire ai comuni questa possibilità. “Anche da questo punto di vista – spiega il Sindaco, Massimo Mallegni – questa amministrazione va avanti nel suo percorso evolutivo. Il pontile sarà uno dei luoghi alternativi per le nozze, oltre alla sala consiliare e al Chiostro di S. Agostino dove è già possibile sposarsi, che il comune mette a disposizione di residenti e non residenti. Questo è l’avvio di un percorso che porterà il comune ad individuare anche aree private di interesse storico, culturale e turistico dove si potranno in futuro celebrare i matrimoni”.

L’utilizzo dei luoghi comporta, per i fruitori, un costo a titolo di rimborso spese per i servizi connessi all’espletamento del rito ed eventuale piccolo rinfresco quali pulizie, eventuale riscaldamento, apertura e chiusura da parte del personale ed altre voci che può variare tra i 200 ed i 600 euro a seconda della residenza o meno dei richiedenti e del periodo. Per chi deciderà di sposarsi tra il 15 ottobre ed il 15 marzo i costi che i richiedenti dovranno sostenere saranno abbattuti del 50%. L’obiettivo è far vivere i luoghi di interesse non solo in estate.

Per consultare la lista dei luoghi dove è possibile sposarsi gli interessati devono rivolgersi all’Ufficio Stato Civile presso Palazzo Civico (Piazza Matteotti, 29) dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00. Per informazioni 0584.795253

No comments

*