Stasera in anteprima nazionale sarà proiettato ‘8 Minuti’, il film girato in primavera a Pietrasanta

PIETRASANTA – (di Stefania Bernacchia) Anteprima nazionale del film ‘8 Minuti’ questa sera al Cinema Comunale di Pietrasanta a partire dalle ore 21,00 alla presenza di tutto il cast. La pellicola, diretta dal regista Dado Martino, è stata quasi interamente girata nel Comune di Pietrasanta la scorsa primavera (nello specifico Piazza Duomo e il centro della Marina). Tra i vari personaggi del film, oltre alle centinaia di comparse del posto, vedremo sicuramente anche qualche faccia conosciuta: un noto presentatore televisivo, pietrasantino di adozione e famoso per le sue mastodontiche campagne pubblicitarie, Riccardo Corredi, che aveva già fatto un cameo nel film del regista Martino I Wanna be the testimonial e Alessandro Santini, ex coordinatore comunale di Forza Italia a Viareggio, già Presidente della Fondazione Carnevale.

Si tratta della realizzazione di un’idea che ho fortemente voluto portare sullo schermo. Sono rimasto molto colpito dagli eventi sismici che l’Italia ha subito negli ultimi anni, a tutto quello che le popolazioni colpite hanno dovuto affrontare, al dolore e alla disperazione, ci racconta il regista. In modo particolare mi ha colpito la vicenda di Rigopiano, la velocità degli eventi, il come tutto in un attimo può cambiare. Le persone si commuovono quando vengono a sapere di eventi così drammatici accaduti vicino alle proprie case, ma alla fine, in cuor loro, sono anche sollevate che questo non sia accaduto ai propri cari. Siamo sempre divisi fra la solidarietà che nutriamo nei confronti di chi ha subito un dramma e il sollievo per non essere i protagonisti del dramma stesso, prosegue Martino. Ecco, io con questa pellicola vorrei dare una seconda possibilità alle vittime di Rigopiano. Ho scelto una location che, oltre ad esser meravigliosa sotto tutti i punti di vista, come Pietrasanta è, fosse anche una zona non-sismica: è una provocazione far accadere un evento sismico in una zona che non lo è, e lo scopo è quello di vedere la reazione delle persone che si sono sempre immedesimate in coloro che hanno subito un evento del genere ma che in cuor loro, come dicevo prima, sanno benissimo di essere al sicuro. Dal punto di vista tecnico, ci saranno 8 scene da 8 minuti ciascuna; la protagonista si sveglia la mattina ad un orario ben preciso e ha 8 minuti di tempo per salvare 8 persone. Ma perchè proprio il numero otto? Perché 8 è un numero pieno di significati simbolici, in primis rappresenta l’infinito e da un senso di possibilità e positività che volevo trasportare nella pellicola. ‘8 Minuti’ è una Cowsheep Film Production e uscirà in ben 322 sale cinematografiche in Italia e 80 in Francia. Si tratta del terzo lungometraggio per il regista Martino, dopo le commedie I Wanna be the testimonial (2015) e Sei tutto quello che voglio (2015). Stavolta però l’argomento scelto sarà più serio e delicato, un film impegnato insomma.