Stazzema rende omaggio al maestro: a Cardoso la mostra di Giorgio Michetti

0

STAZZEMA – Sarà una mostra di Giorgio Michetti ad inaugurare il 7 marzo la stagione artistica al Palazzo della Cultura di Stazzema nel paese di Cardoso. La mostra raccoglie circa 50 opere del pittore e grafico Giorgio Michetti, nato a Vaireggio nel 1912 e vivente. La mostra si svolgerà al Palazzo della Cultura in Cardoso e raccoglierà una selezione di quadri della sua lunghissima carriera iniziata addirittura nel 1929 quando Giorgio Michetti era solo un giovane appassionato di arte, ma già portatore di quei valori artistici che lo resero poi noto al pubblico. La sua lunga carriera fu condizionata dalla guerra di Etiopia e dalla seconda guerra mondiale che condizionarono tanto che si occupò d’illustrazione e di grafica pubblicitaria per molti anni, continuando però, a dipingere e a frequentare gli altri artisti di Viareggio come Renato Santini, Danilo Del Prete, Mario Marcucci, lo scultore Alfredo Morescalchi e lo scrittore Silvio Micheli. Giorgio Michetti, partecipando a diverse collettive con ottimi risultati dopo essere tornato a dedicarsi alla pittura negli anni ’60. Il suo linguaggio pittorico basato, in particolare, sulla riscoperta della tecnica dell’affresco, lo portò presto ad eseguire importanti opere pubbliche. La mostra a Cardoso avrà tanti quadri anche di grandi dimensioni. “Inauguriamo in questo che possiamo considerare il primo anno di programmazione della nuova amministrazione” commentano il Sindaco Maurizio Verona e l’Assessore alle Politiche Culturali Serena Vincenti, “una vera e propria stagione culturale che si inizia con questa mostra che dal 7 marzo andrà avanti sino al 3 maggio cui seguirà nel mese di giugno la mostra che sarà dedicata al maestro Antonio Ciccone. L’allestimento del Palazzo della Cultura in Cardoso a spazio museale ci ha consentito già lo scorso anno di svolgere già alcuni importanti appuntamenti che ripeteremo come ad esempio quello di una mostra sulla violenza di genere. Vogliamo che il Palazzo della Cultura assolva a pieno alla denominazione che ha, divenendo non solo il luogo di mostre, ma anche di dibattiti, proiezioni, associazionismo ed iniziative di scambio di idee e di buone pratiche come ad esempio, quella del baratto e del riuso degli oggetti. Non esiste una cultura unica, ma più culture: la forma artistica è una di queste e con l’appuntamento con Giorgio Michetti si rende omaggio ad un grande artista versiliese che continua ad oltre cento anni di età a interpretare il mondo con le sue opere”.

No comments

*