Strage di pini, Mallegni: “Sospendete i lavori in Versiliana e dedicatevi ai cittadini”

0

PIETRASANTA – “La Versiliana è indubbiamente il cuore pulsante del territorio ma è opportuno a questo punto sospendere i lavori per gli alberi crollati in pineta e dedicarsi ai cittadini”.
Parole dell’ex sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni che esprime preoccupazione “perchè ancore troppe famiglie sono bloccate e, cosa ancora più grave, senza energia elettrica”.
“Si comprende lo sforzo in atto _ comincia Mallegni _ ma c’è la sensazione diffusa che non vi sia stata una corretta organizzazione del coordinamento delle forze in campo. Ad esempio c’è la spinosa questione delle migliaia di ‘seconde case’, soprattutto concentrate sulla Marina, per le quali si crea un doppio disagio: non solo ai proprietari che non sono stati avvisati, ma anche ai vicini residenti che si trovano privi di un interlocutore con il quale condividere un lavoro di sgombero. Questa carenza di coordinamento, nonostante la buona volonta di qualcuno, crea maggior sconforto perchè la mancanza di una mappatura e quindi non-conoscenza di situazioni talvolta anche meno gravi induce una sensazione di totale abbandono nelle persone. Voglio sperare che attraverso gli uffici tributi e anagrafe ma anche l’ufficio urbanistica, reduce dal censimento per l’approvazione del regolamento urbanistico, sia stato messo in piedi un gruppo di lavoro per identificare tutte le abitazioni e possibilmente contattare tutti coloro che ancora non si sono presentati, magari attraverso i comandi di polizia municipale delle città di residenza. Adesso – continua Massimo Mallegni – sono certo che la gente della Versilia potrà mostrare all’Italia tutta quanto vale e a breve vogliamo salutare la ripartenza con strutture e ristoranti aperti. Infatti sono stupito della dichiarazione del sindaco di Pietrasanta che ha annunciato che ‘entro luglio saremo a posto’: comprendo la cautela ma dobbiamo essere pronti entro aprile e il Comune è tenuto a impiegare tutte risorse, anche quelle che non ha in questo momento. Un consiglio? L’amministrazione metta in campo tutti i dipendenti comunali a vario titolo, sia per fare una prima mappatura dei danni, sia per portare almeno un conforto a chi oggi si trova in grande difficoltà”.

“A nome di tutti i membri della nostra Associazione – fa sapere Simone Tartarini di Illuminiamo il nostro futuro –  desideriamo esprimere un profondo senso di vicinanza e di solidarietà a tutti i cittadini Versiliesi colpiti dall’evento calamitoso di mercoledì notte. In questi giorni molti dei nostri associati, alcuni di loro colpiti direttamente, hanno girato in particolare nel territorio di Pietrasanta constatando la gravità dell’accaduto. Auspichiamo che le istituzioni pubbliche preposte, in primis l’amministrazione di Pietrasanta, si impegnino al massimo nell’opera dei soccorsi ai cittadini. Auspichiamo altresì un maggior coordinamento tra le forze di soccorso in maniera da procedere in via più spedita. Va elogiata in ogni caso l’opera dei volontari che si sono mossi per alleviare i disagi dei nostri cittadini.
Anche noi desideriamo dare il nostro contributo. Tralasciando, come ci è parso doveroso in questo tragico momento, l’organizzazione della presentazione del candidato sindaco Massimo Mallegni abbiamo aperto al sede del comitato elettorale in via Oderdan a Pietrasanta adoperandola in questi giorni come nostro centro di coordinamento dei soccorsi.  Abbiamo formato delle squadre che sono già operative sul territorio comunale. Per le segnalazioni abbiamo aperto una pagina FB “aiutiamo Pietrasanta prima di tutto” dove potrete trovare informazioni utili e fare le vostre segnalazioni. Potete inoltre fare le vostre segnalazioni a Giacomo Vannucci al numero di cellulare 347-5591830”.

L’assessore Italo Viti, che da due giorni sta ininterrottamente seguendo i lavori di ripristino a Marina, smentisce categoricamente che le ditte incaricate dal Comune e le squadre di volontari e di operai stiano lavorando in Versiliana. “Si tratta di bassa speculazione politico/elettorale. Al momento tutte le forze sono concentrate per liberare le strade dalle centinaia di alberi caduti. Questa è la priorità assoluta. Il lavoro è improbo e delicatissimo, bisogna prestare la massima attenzione ai cavi elettrici e alle reti di acqua e gas. Anche per questo si procede con la massima cautela. Abbiamo anche emesso un’ordinanza per impedire l’accesso dei privati in Versiliana, vista la situazione di pericolosità generalizzata”.

No comments

*