Strage, in aula un plastico in scala 1:10 per ricostruire l’incidente ferroviario

0
VIAREGGIO -Un plastico in aula, oggi al Tribunale di Lucca, per ricostruire l’incidente ferroviario del 29 giugno 2009, e cosa ha provocato lo squarcio della cisterna che sprigionò il gas Gpl. Una riproduzione in scalla 1:10 fatta dal Politecnico di Milano e illustrata, per contro della difea di Fs, affidata all’avvocato Gatenao Scalise, all’ingenger Stefano Bruni. Tanti i calcoli, e le misurazioni, fatte in base a questa sorta di “modellino”, illustrate durante l’udienza in modo molto preciso e tecnico, che hanno portato alla conclusione che lo squarcio sia stato causato dall’impatto con la zampa di lepre. ” Quanto ricostruito dalla Procura e dalle parti civili è debole e inverosimile – ha detto il perito di Fs, affermando anche che, secondo lui,  il picchetto non rappresenterebbe alcun pericolo. Il controesame del consulente Stefano Bruni, da parte di accusa e parti civili,  e in merito al plastico in custodia al momento pesso la Pg della Procura, e per la cui acquisizione il collegio giudicante si è riservato di decidere, è stato rinviato al prossimo 13 gennaio.

No comments

*