Strage, lettera aperta a Renzi: “Contro la prescrizione, si alla giustizia”

0

VIAREGGIO – “Strage di Viareggio, 32 morti, nessun colpevole”. Questo è quanto è stato detto subito dopo la strage che ha colpito la città  con i suoi 32 concittadini morti per un incidente sul lavoro. Sono passati ben 5 anni e 6 mesi e i familiari delle vittime, la città tutta che da subito si è unita al loro dolore per la perdita di tante persone, bambini, donne, uomini, non conoscono i responsabili di quella tragedia.
“E a giugno – scrive in una lettera aperta al premier Matteo Renzi la ex assessora al Sociale Isaliana Lazzerini – scade per effetto della prescrizione, il reato di “incendio colposo, disastro ferroviario colposo, omicidio e lesioni colpose plurime, al quale si aggiungono i capi di imputazione relativi alla violazione della normativa in materia di sicurezza sul lavoro”. Il PdCI di Viareggio si unisce all’appello dell’Associazione “Il Mondo che Vorrei”, la cui Presidente è Daniela Rombi, al Presidente del Consiglio Matteo Renzi perchè i reati che hanno provocato la morte di 32 vittime non vadano in prescrizione. Al 29 giugno 2015 saranno trascorsi 5 anni dal giorno di quella serata d’estate.Non vorremmo che accadesse ciò che è avvenuto con la sentenza sul disastro ambientale provocato dalla Multinazionale dell’Amianto Eternit, annullata per prescrizione dalla Corte di Cassazione che ha accolto la richiesta del Procuratore Generale nel processo Eternit :dichiara la prescrizione e cancella la condanna a 18 anni al magnate svizzero Schmidheiny Stephan. In questo modo sfuma la possibilità per i familiari delle vittime e per le comunità locali di ottenere i risarcimenti e di avere quella giustizia a loro dovuta. Renzi ha detto che bisogna modificare le regole che regolano la prescrizione . Lo ha affermato anche il 20 novembre 2014 nell’occasione della dichiarazione della prescrizione nel processo Eternit. Intanto però la mancata riforma del codice langue ancora in Parlamento soffocata dai veti incrociati che bocciano la maggioranza su tutti i temi più delicati della giustizia penale. I familiari delle vittime della strage di Viareggio non tollereranno alcuna prescrizione che riguarda il processo “Viareggio”. I colpevoli dovranno pagare alla giustizia per i reati commessi, nessuno escluso”.

No comments

*