Tallio, bene le analisi: ripartono i lavaggi nelle abitazioni

0

PIETRASANTA – Nessuno stop estivo al programma di analisi nel centro storico di Pietrasanta e nella frazione di Valdicastello, alla ricerca del tallio nelle acque potabili: i laboratori hanno lavorato a ritmo serrato anche nel mese di agosto, passando al setaccio 173 campionamenti fino al 26 agosto, per una media di più di due giri di analisi a settimana. Confortanti sono i risultati per Pietrasanta: qui i campionamenti hanno dato tutti risultati al di sotto del valore obiettivo di qualità fissato a 0.5 microgrammi/litro (ricordiamo che il limite fissato dalla normativa USEPA è 2 microgrammi/litro), ad eccezione di un 0,59.

Per quanto riguarda le abitazioni di Valdicastello, ad inizio mese le acque interne di 1 abitazione hanno registrato un parametro superiore al limite, facendo salire a 17 il numero delle abitazioni fuori limite riscontrate dall’inizio della campagna. Queste utenze sono spesso caratterizzate da bassi (o inesistenti) consumi durante l’anno e rappresentano quasi il 5% delle 343 abitazioni analizzate da maggio ad oggi. In attesa di completare il giro di analisi ai rubinetti – che ricordiamo avviene con campionamenti istantanei, quindi senza scorrimento preventivo di acqua – nelle abitazioni ancora non esaminate (n. 165), GAIA nelle prossime settimane inizierà gli annunciati lavaggi negli impianti interni. I lavaggi, concordati su richiesta specifica dell’Amministrazione Comunale, verranno effettuati sia nelle abitazioni che hanno mostrato il superamento del limite di 2 microgrammi/litro, sia – per il principio di prudenza- in quelle che, pur restando nei limiti di legge, hanno evidenziato la presenza di valori di tallio tra lo 0,5 e 2 microgrammi/litro, per un totale di 30 abitazioni da sottoporre a lavaggio. I lavaggi avverranno con aria compressa e anidride carbonica attraverso l’innovativa tecnica sviluppata insieme all’Istituto Superiore di Sanità. Le operazioni di lavaggio saranno presiedute da personale specializzato del Gestore e tecnici esperti della materia. Alle singole famiglie interessate saranno fornite tutte le informazioni tecniche e le garanzie della procedura.

Non solo cura, anche prevenzione: in seguito alla vicenda tallio, gli acquedotti di Valdicastello e Pietrasanta sono stati inseriti nel Piano di Sicurezza delle acque (Water Safety Plan) a cui partecipano, oltre GAIA S.p.A., l’Istituto Superiore di Sanità, A.R.P.A.T., della USL Nord Ovest , Autorità Idrica Toscana e Comune di Pietrasanta. Dopo numerosi incontri durati più di un anno, il Gestore sta per mettere in opera le misure interne di abbattimento dei rischi valutate nel corso nella redazione del Piano, valido supporto alla messa in sicurezza delle acque di queste aree, non solo in relazione al monitoraggio del parametro tallio, ma a garanzia della qualità a 360 gradi della risorsa idrica gestita.

Le analisi e gli aggiornamenti sul tallio sono pubblici sui siti web  www.gaia-spa.it e www.comune.pietrasanta.lu.it

No comments

*