Tallio: “Sul Baccatoio, amministrazione Lombardi mai intervenuta”

0

PIETRASANTA – “Invito l’opposizione a non strumentalizzare sulla salute dei cittadini perché così non prestano un servizio alla comunità ma creano solo disordine ed allarmismo. L’ordinanza di divieto sul torrente Baccatoio, come tutti ormai sanno, risale al 2009, ed era stata emessa dal Sindaco Massimo Mallegni, ha quindi sei anni di vita. Ci viene da chiederci come mai, in cinque anni di amministrazione Lombardi, non sono state prese misure a riguardo e non è stata fatta nessuna azione. Il problema, se verrà appurato dalle nuove analisi richieste dall’attuale amministrazione, non è figlio degli ultimi quattro mesi. Capisco anche che servono gli attributi per fare scelte, attributi che forse non avevano: dovrebbero applaudire visto che la salute è l’unica cosa che conta”. Così Alessandro Ronchi, Presidente della Commissione Ambiente, replica a Nicola Conti in merito alle strumentalizzazioni in seguito all’estensione dell’ordinanza sul torrente Baccatoio. “Come presidente della commissione Ambiente, consigliere e prima di tutto cittadino, chiedo all’opposizione di fare qualcosa di utile per la comunità. Sono a disposizione – prosegue Ronchi – a promuovere commissioni straordinarie per approfondire il tema e per condividere una problematica che non è solo della maggioranza ma di tutta la nostra comunità. Scaricare è più facile che prendere decisioni”. Ronchi aveva annunciato, negli scorsi giorni, prima di questo nuovo capitolo, la necessità di inserire nelle bollette, ogni tre mesi, i risultati delle analisi ad ulteriore trasparenza e chiarezza. “Discuteremo questa mozione al consiglio di sabato. – conclude –  In cinque mesi abbiamo impresso una svolta all’emergenza tallio, esteso l’ordinanza sul Baccatoio e preso le misure necessarie per tutelare la salute riportando al tavolo i comitati ed ampliandolo anche a chi, fino a ieri, non era inserito come il comitato delPollino. Se questa è mancanza di trasparenza e condivisione…”.

No comments

*