Tarabella, network è la parola d’ordine

0

Network è la parola d’ordine. Ovvero: sinergia, scambio, contatto costante, vicinanza, unione di legittimi ma circoscritti interessi locali in azioni collettive vantaggiose per tutta la comunità. Il candidato sindaco Riccardo Tarabella ha scelto Ripa – dove spirito associativo e attitudine al volontariato sono storicamente ben radicati – per ribadire uno dei concetti fondamentali della sua visione amministrativa per il comune di Seravezza. «Ritengo che la nostra capacità di fare squadra, di stare in rete, sarà determinante nei prossimi anni per cogliere i risultati che tutti auspichiamo per le nostre famiglie, per il nostro lavoro, per la nostra comunità», ha detto venerdì sera ai cittadini di Ripa convenuti presso la casa della musica della Filarmonica “Basilio Stagi”. Ed oggi, commentando il positivo esito di quell’incontro, aggiunge: «Prese singolarmente, le nostre sono valide realtà, che riusciranno però a fare una vera differenza interagendo fra loro, giocando in squadra e puntando dritte a un unico obiettivo. Il mio intento è favorire questo processo di identificazione comunitaria, pur mantenendo le differenze e le peculiarità dei luoghi, e guidare Seravezza in un nuovo ed ambizioso viaggio».

L’incontro di venerdì ha permesso di portare alla luce alcune delle tematiche all’ordine del giorno nella popolosa frazione di Ripa: necessità di attenzione per le esigenze delle associazioni – come la Filarmonica, la contrada, la San Vincenzo – che svolgono un’importantissima funzione sociale, la difesa e la valorizzazione del plesso scolastico, l’unico del Comune con attività didattica a “tempo pieno”, il controllo della velocità, della sosta e della sicurezza nel tratto della strada ex provinciale (ora di competenza del Comune) che attraversa il paese, una riflessione sulla disposizione di alcuni parcheggi e sull’assetto di piazza Europa, in prospettiva sempre più cuore pulsante della vita comunitaria a Ripa.

Approfittando della presenza del sindaco Ettore Neri e di esponenti dell’amministrazione in carica, Riccardo Tarabella ha ringraziato per esser stato chiamato a questa candidatura ed ha rimarcato come la scelta sia stata il frutto di una consapevole volontà di continuare e di cambiare al tempo stesso. «Raccoglierò e valorizzerò quanto di buono – ed è molto – ci sta lasciando l’amministrazione Neri», ha detto Tarabella «ma con altrettanta energia mi adopererò per risolvere i problemi aperti e per cambiare ciò che non va. Se ho accettato di candidarmi è perché fin da subito ho capito di poter contare sul sostegno di chi mi ha preceduto in un’ottica di piena autonomia. Una libertà che intendo sfruttare a vantaggio dei cittadini».

Già fissata la data del prossimo incontro: giovedì 17 dicembre alla Pubblica Assistenza di Basati.

No comments

*