Tari: dal 10 dicembre domande per la riduzione, esenzione totale per oltre 500 nuclei monocomposti

0

PIETRASANTA – Da giovedì 10 dicembre fino al 15 gennaio sarà possibile per anziani e pensionati e fasce con un reddito inferiore a 12.500 euro presentare la domanda per ottenere la riduzione della Tari, la tassa rifiuti, relativa al 2016. Il modulo è già disponibile sul sito del Comune di Pietrasanta www.comune.pietrasanta.lu.it e presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico al primo piano di Palazzo Comunale (Piazza Matteotti) dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00. Sono due le categorie che l’amministrazione intende tutelare con maggiore attenzione rispetto al passato, vista la fragilità economica e precaria in cui vivono, assicurando una riduzione che può anche arrivare fino all’esenzione totale: i pensionati e le fasce a basso reddito che dovranno però dichiarare e dimostrare di avere tutta una serie di requisiti come il non essere proprietari di terreni e di particolari categorie di immobili, di possedere redditi derivanti almeno per il 75% dalla pensione, da lavoro dipendente o assimilato da indennità Inps. I dettagli sono bene specificati nel sito e nel modulo che i richiedenti dovranno compilare.

Due le soglie di accesso previste per beneficiare delle agevolazione: per i nucleo monofamiliari, quindi persona che vive da sola, l’esenzione è totale se l’Isee è inferiore a 11.500 euro  mentre può arrivare fino al 50% con Isee compreso tra 11.501,00 e 12.500 euro. Secondo una stima dell’amministrazione comunale saranno oltre 500 i beneficiari dell’esenzione totale, il 10% in più rispetto al passato. Per i nucleo pluricomposti l’esenzione è totale con Isee non superiore a 9.300 euro, è fino al 50% con Isee compreso tra 9.301,00 e 12.500. “Si tratta di misure – spiega Lora Anita Santini, assessore al sociale – che vanno nelle direzione di aiutare quelle fasce della popolazione, in particolare anziani che vivono da soli con la sola pensione, e quelle famiglie che stanno vivendo un momento di profonda difficoltà economica e che magari hanno moglie e figli a carico. L’abbassamento della soglia di accesso ci ha permesso di aumentare il numero di coloro che beneficeranno di un’esenzione totale che sarà nell’ordine di una cinquantina di soggetti in più rispetto al passato. Questa amministrazione, e lo vedrete nel prossimo bilancio di previsione, investirà molte più risorse sul sociale perché le fasce deboli sono in aumento. La crisi ha contribuito ad amplificare il disagio sociale e ad allontanare chi ha, da chi non ha. Non lasceremo indietro nessuno”.

I richiedenti – fanno sapere – devono essere in possesso, oltre che dell’attestazione Isee, della fotocopia del documento d’identità richiedente, fotocopia del documento d’identità e codice fiscale di eventuali soggetti delegati. Per informazioni contattare l’Urp allo 0584.795234 o l’ufficio amministrativo servizi sociali allo 0584.795206

No comments

*