TC Raffaelli, più forti della tempesta

0
FORTE DEI MARMI – Il fortunale che, nella notte fra mercoledì e giovedì, si è abbattuto su Forte dei Marmi ha lasciato danni per decine di migliaia di euro anche al club Raffaelli. Partiti subito i lavori di recupero e confermata la partecipazione delle squadre del circolo a tutti i campionati federali. Domenica esordio in trasferta per la serie C maschile, di scena a Livorno contro la Libertas di Marzio Martelli.
 
Più forti della tempesta che, nella notte fra mercoledì e giovedì, ha stracciato un pallone pressostatico che copriva due campi in terra, danneggiato pesantemente la copertura semi permanente dei campi in gomma (quelli di gara, per la serie C maschile) e altri arredi del centro sportivo. Prima della conta dei danni, che secondo stime ancora approssimative ammonterebbe a diverse decine di migliaia di euro, il Tennis Club Raffaelli ha ribadito la volontà di proseguire la sua attività su tutti i fronti agonistici aperti, a partire dalla serie C maschile che, domenica 8 marzo, debutta a Livorno in casa della Libertas.
 
“Giovedì mattina ci siamo trovate davanti a uno scenario a dir poco scoraggiante – raccontano Patrizia Cosci e Lorella Rio, titolari della Game Snc che gestisce il circolo della famiglia Silvestri – ma ci ha dato forza la solidarietà di tutti, dai maestri al preparatore atletico fino ai nostri atleti che immediatamente, ognuno secondo le proprie possibilità, si sono messi al lavoro con noi. A loro va il nostro primo e più grande ringraziamento”.
 
Operazioni che proseguono a ritmo serrato, per rimettere in sicurezza gli spazi da gioco e le pertinenze: al momento, il club ha ottenuto dalla Federtennis il rinvio del primo match della squadra maschile di serie D3 che, domenica, avrebbe dovuto affrontare in casa la Tennistica Pratese B. L’obiettivo è tornare “agibili” entro domenica 15 marzo, quando l’ammiraglia del Raffaelli, la serie C maschile, debutterà in casa contro il Tc Ponsacco: “Lunedì chiederemo alla Federazione il nulla osta per far disputare alla serie C le gare interne all’aperto, sulla terra rossa, anziché sulla gomma indoor”, hanno aggiunto le titolari della Game Snc.
 
“Davanti a un impegno così forte del nostro club, per permetterci di giocare – ha sottolineato Diego Cagnoni, capitano della squadra maschile di serie C – l’unica cosa che possiamo fare è tornare da Livorno con qualcosa di buono”. E non sarà facile, sia per l’ambiente tradizionalmente “caldo” sia perché la Libertas schiera Marzio Martelli, ex Davis-man e top 100 ATP negli anni Novanta.

No comments

*