Tenta il colpo alla cassa, placcato dai vigilantes e portato via dalla Polizia

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Esselunga, in coda alla cassa, tra tanti clienti. Poi il panico. L’uomo che minaccia il cassiere, in molti dicono coltello in pugno, e cerca di prendere i soldi. Poi un parapiglia, con gli addetti alla sicurezza che placcano il malvivente, fermato poco prima da due ragazzi,  la pantera della Commissariato di Polizia di Viareggio che arriva a sirene spiegate e lampeggianti accesi. Pochi attimi, ma concitati, e l’uomo  viene preso, caricato sulla Volante e portato via. Increduli, e spaventati,  i clienti che si sono trovati nel bel mezzo di una tentata rapina.  Se la vicenda non è finita in peggio è grazie al tempismo sia dei vigilantes che dei poliziotti “Cose dell’altro mondo”, commenta un anziano signore, mentre esce con il carrello dell’Esselunga di Viareggio per andare alla macchina, nel parcheggio sottorraneo: “non c’è più da stare tranquilli nemmeno al supermercato”.  Il rapinatore è persona nota alle Forze dell’Ordine.

“All’interno del supermercato Esselunga di Viareggio, le casse sono gremite di clienti perché si avvicina l’orario di chiusura – questa la nota del Commissariato inviata alla stampa – : Un uomo con indosso una felpa con cappuccio e una sciarpa che copre totalmente il volto, si avvicina ad una delle casse ancora aperte, non curante dei numerosi clienti presenti, con un coltello in pugno intima ad una cassiera di consegnargli il denaro contenuto nel registratore di cassa.  Non soddisfatto della reazione della donna, che resta attonita, si lancia sulla cassa e arraffa i soldi presenti nel cassetto. In coda fra i clienti in attesa di pagare gli acquisti fatti, si trova un Carabiniere libero dal servizio che con l’aiuto di un addetto alla sicurezza del negozio si avvicina e cerca di fermare l’individuo. Nel contempo era stata allertata la sala operativa del Commissariato di Polizia di Viareggio che immediatamente invia una volante sul posto.  I poliziotti si precipitano all’interno e in pochi istanti riescono a disarmare e bloccare malvivente. Levato il cappuccio e la sciarpa il rapinatore viene subito riconosciuto dagli agenti in quanto si tratta di persona a loro nota per i precedenti penali: Alexandro Francesconi, ventiquattrenne viareggino, pluripregiudicato per rapina, furto e reati inerenti la detenzione e lo spaccio di stupefacenti. Il Francesconi è stato tratto in arresto ed associato presso il carcere di Lucca. Dopo la convalida dell’arresto, l’udienza è stata rinviata al 23 settembre prossimo per richiesta dei termini difensivi”.

No comments