Tentano il taccheggio in un negozio: prese

0

VIAREGGIO – Nel pomeriggio di sabato personale Squadra Volante del Commissariato di Viareggio ha proceduto ad indagare in stato di libertà B.N., classe 1976 e U.F, classe 1996, incensurate, entrambe residenti a Massa per il reato di furto aggravato.
Alle ore 15.55 giungeva sulle linea di emergenza 113 una richiesta di intervento da parte del titolare di un negozio di abbigliamento in via Vetraia a Viareggio, in quanto due donne avevano  cercato di sottrarre alcuni indumenti forzando le placche antitaccheggio.
Sul posto gli operatori prendevano contatti col richiedente che riferiva come ,poco prima, avesse notato, dalle telecamere di videosorveglianza, le due donne che prendevano numerosi abiti dagli scaffali, forzavano le placche antitaccheggio e, dopo aver occultato la merce, cercavo di oltrepassare le casse senza pagare quanto dovuto. Fermate dal personale  del negozio, le donne estraevano dalle borse vestiario per un valore di euro 200, ormai inutilizzabile. Le due donne , che ammettevano le proprie colpe solo dopo aver visto le immagini della videosorveglianza, accompagnate negli uffici del Commissariato, venivano sottoposte a rilievi fotodattiloscopici e indagate in stato di libertà per furto.

No comments

*