Torna la Festa della Montagna, a Pontestazzemese i mercatini di Natale

0

STAZZEMA – Tre giorni di iniziative animeranno Stazzema per la quinta edizione della Festa della Montagna, evento organizzato dal Comune di Stazzema e dalla Consulta del Volontariato di Stazzema, che è ormai diventato un appuntamento fisso per l’Alta Versilia. Sabato 6 Dicembre alle 21 presso il Palazzo della Cultura di Cardoso i ballerini della scuola Gio’ Dance si esibiranno con le loro migliori performance. Domenica 7 e lunedì 8 dalle 10 alle 18, a Pontestazzemese mercatini natalizi con bancherelle di artigianato locale, prodotti tipici e il mercatino della scuola organizzato dall’Istituto Comprensivo Martiri di S. Anna; non mancheranno come sempre le associazioni e comitati di volontariato delle varie frazioni. Entrambe le giornate saranno allietate con giochi ed animazioni per i bambini. Lunedì 8 alle 11 ritrovo a Mosceta per la tradizionale commemorazione dei caduti in montagna e presso la Pieve di Santa Maria Assunta di Stazzema Santa Messa con omaggio alla Madonna del Piastraio, Patrona della Versilia,  da parte del Coro nato proprio negli ultimi mesi su iniziativa della Parrocchia di Stazzema. Nel pomeriggio alle 15 parata delle Filarmoniche di Farnocchia e Levigliani dal titolo “Rappresentazione di quadri di vita paesana” con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Martiri di S. Anna: le due bande per l’occasione riunite, con i vari figuranti, sfileranno per le strade di Pontestazzemese ed animeranno la giornata con la loro musica. Alle 16 arriverà Babbo Natale per consegnare chicchi ai bambini ed alle 17 presso la sala del Consiglio Comunale si terranno i due eventi conclusivi della festa: con l’iniziativa “Saperi e Sapori della tradizione locale” voluta dall’Assessorato alle attività produttive con la consegna da parte del Comune di Stazzema di un attestato ai “metatari” che mantengono viva la tradizione dell’essiccazione delle castagne. E’ un piccolo gesto simbolico, commenta l’Assessore alle Attività Produttive Marco Viviani, ma con questa semplice iniziativa vogliamo sottolineare l’importanza del lavoro svolto da queste persone per la tutela e salvaguardia della cultura del nostro territorio. La festa della montagna vuole essere uno strumento di promozione del nostro territorio e quindi anche dei nostri prodotti tipici e la castagna ed i suoi derivati, nonostante il momento di scarsa produzione a causa del Cinipide, rappresenta forse uno degli elementi più tipici della nostra tradizione culinaria. A seguire alle 18 premiazione del vincitore della Seconda Edizione del concorso Winter–Colors Farnocchia organizzato dalla Filarmonica Santa Cecilia di Farnocchia.

“La Festa della Montagna”, commenta il Sindaco Verona, “è una occasione di collaborazione e confronto tra le varie componenti della  comunità Stazzemese: Scuola, attività produttive,  associazioni e comitati di volontariato, bande musicali e Amministrazione Comunale.  Grande merito nell’organizzazione di questa importante iniziativa per Stazzema, va alla Consulta del Volontariato, realtà che sta crescendo. Salvaguardare le nostre tradizioni, le coltivazioni e il nostro territorio è il modo migliore per guardare al futuro scommettendo sui giovani”.

Soddisfazione viene espressa anche dal Consigliere Massimiliano Bazzichi delegato all’Associazionismo, dal Presidente del Consiglio Comunale Alessio Tovani e dalla Consigliera delegata alle Politiche dell’Accoglienza Emanuela Olobardi che hanno collaborato attivamente all’organizzazione della festa. “Con la Festa della Montagna”, commentano, “ha simbolicamente inizio il ricco calendario delle tante iniziative che animeranno Stazzema e per questo, da quest’anno la Consulta del Volontariato di concerto con l’Amministrazione Comunale lancia a tutti i cittadini di Stazzema l’iniziativa “Vestire i borghi in festa” invitandoli ad addobbare balconi, terrazzi, finestre e giardini e ad allestire i presepi in angoli caratteristici dei borghi per creare un ambiente suggestivo ed accogliente”.

No comments

*