Treni e sicurezza, il Mondo che vorrei: “Noi non ci fermiamo”

VIAREGGIO – “Noi non ci fermiamo, la prevenzione e la sicurezza temi che sono parte integrante del nostro statuto non possono essere delegati solo alla commemorazione del 29 giugno, per questo Lunedi 12 c.m. abbiamo incontrato il Capo della Polefer Dott. Armando Nanei e nella stessa mattinata abbiamo avuto il piacere di conoscere e colloquiare anche il Prefetto Dott. Roberto Sgalla”.

Lo scrive l’associazione Il mondo che vorrei:

“Ad entrambi abbiamo espresso il nostro sincero apprezzamento per gli ispettori che hanno svolto un lavoro di così alta professionalità nel processo di Viareggio e che oggi vedono gli stessi impegnati nelle nuove stragi ferroviarie di Andra e Corato e di Pioltello.

Abbiamo trovato nel Dott. Nanei un interlocutore attento sul tema della prevenzione come passo necessario per garantire maggior sicurezza.

L’incontro è terminato con la volontà da entrambi le parti di rimanere in continuo contatto, e là dove ce ne fosse una necessità di tornare a discutere su temi così sensibili.

A seguito di un incontro, in un dibattito televisivo, siamo entrati in contatto con il Vice Ministro dei Trasporti Riccardo Nencini al quale abbiamo immediatamente chiesto un incontro, avendo sottolineato la sua disponibilità, aspettiamo una convocazione.

Inoltre abbiamo inviato lettera a DGFEMA organo di investigazione del Ministero dei Trasporti e il Direttore Dott. Croccolo ci ha confermato la sua disponibilità per un eventuale incontro.

La nostra settimana si conclude con una serata dedicata ai temi della sicurezza e all’organizzazione del Mese della Memoria e del 29 Giugno prossimo.

In tale occasione, di lavoro e di programmazione, abbiamo esteso l’invito al Sindaco, al Presidente del Consiglio, alla Giunta Comunale e al Consiglio, sperando in una partecipazione attiva soprattutto sui temi della sicurezza del trasporto merci pericolose nella nostra città”