“Troppe persone con precedenti penali”, il Cantiere sociale espelle l’Araba Fenice

0
VIAREGGIO – “Araba Fenice non fa più parte del progetto Cantiere Sociale in quanto ha violato numerose volte le regole di comune convivenza tra le varie associazioni”. E’ il Direttivo del Cantiere a comunicarlo in una nota: “Come è previsto dallo statuto, ha deciso all’unanimità l’espulsione dell’associazione dopo che alcuni esponenti di Araba Fenice hanno messo persone con gravi precedenti penali all’obbligo di dimora in uno spazio frequentato da centinaia di persone tra cui bambini e minori. In una occasione uno di questi personaggi tale Mohamed con precedenti di furto e spaccio si trovava insieme ad altri soggetti in evidente stato d’ebrezza nei locali della ludoteca preposta per le attività dei bambini del quartiere. Hanno, inoltre, favorito l’occupazione di uno spazio adiacente al Cantiere di una coppia dedita quotidianamente allo spaccio e alla prostituzione. Questi due episodi sono solo le punte dell’iceberg di una serie di comportamenti inammissibili. Araba Fenice è stata più volte richiamata al rispetto delle regole e solo dopo un lungo iter regolare e verbalizzato è stata espulsa. Gli organi di garanzia del Cantiere Sociale chiamati a pronunciarsi in merito al ricorso presentato da alcuni sponenti di Araba Fenice l’hanno respinto confermando la decisione presa dal direttivo. Inoltre Araba Fenice come tutte le assciazioni interne al progetto Cantiere condivideva con altre la stanza assegnata ma arbitrariamente ha deciso di chiuderla con un lucchetto senza consegnare copia delle chiavi all’altra associazione che usufruia della stanza. Dopo l’espulsione di Araba Fenice il direttivo ha provveduto a cambiare la serratura dell’ingresso dello stabile e ha aggiunto un lucchetto alla stanza informando Araba Fenice di questo passaggio al fine di poter accedere alle stanze solo con la presenza di un membro del Cantiere. In data 4 dicembre 2014, Araba Fenice violava il lucchetto della stanza entrandovi abusivamente. Il cantiere sociale non acetterà ricatti da parte di nessuno, e sopratutto difenderà un lavoro costruito in anni sul sociale, la cultura, e la solidarietà attiva nei confronti del quartiere e della città tutta.Il cantiere Sociale non è un’unica associazione ma un’insieme di associazioni e gruppi informali (15) che vivono nel rispetto reciproco un progetto condiviso e plurale di cui Araba Fenice non fa più parte”.

No comments

*