Tumori, i “grillini” presentano una mozione

0

MASSAROSA – Considerando i preoccupanti dati dell’Airtum (Associazione Italiana Registri Tumori) che certificano in netto aumento il numero dei malati di cancro in Italia, e tenendo presente che il nostro territorio è particolarmente sottoposto all’inquinamento ambientale ed elettromagnetico, Samuele Marsili, consigliere comunale dei Cinque Stelle, ha presentato una Mozione con cui chiede che il Comune di Massarosa istituisca un Registro dei tumori accreditato dall’Airtum e come Consigliere dell’Unione dei Comuni della Versilia, il 27 Aprile 2015 in occasione del Consiglio dell’ Unione, farà un appello a tutti i Sindaci e Consiglieri presenti invitandoli a fare lo stesso in tutti Comuni Versiliesi.

“Chi amministra un Comune – afferma il consigliere – deve avere a disposizione gli strumenti adeguati allo scopo di orientare le scelte amministrative che tutelino e migliorino la salute del cittadino. Per tutelare la salute pubblica è necessario attivare un sistema di monitoraggio dell’andamento della patologia neoplastica, mediante l’istituzione di un Registro dei tumori a livello comunale o di zona, attraverso il quale sia possibile analizzare i fattori di rischio eventualmente presenti nell’ambiente o rilasciati da una o più fonti d’inquinamento, che potrebbero in questo modo essere identificate. L’istituzione di un Registro tumori e l’analisi dei dati storici in esso riportati permetterebbe al Comune, qualora i numeri lo rendessero consigliabile, di attuare controlli ed eventuali interventi per rimuovere le cause incidenti e attivare una sorveglianza sui rischi epidemiologici dello stato di salute dei cittadini può aiutare l’amministrazione a intervenire in caso di necessità. Le potenziali fonti di inquinamento presenti sul nostro territorio non mancano. La verifica della loro incidenza su eventuali patologie registrate e la valutazione di eventuali variazioni statistiche nel corso degli anni è un preciso dovere di un’amministrazione”

Mozione Presentata:

MOZIONE ISTITUZIONE REGISTRO TUMORI Comune di Massarosa

Premesso che:

  • Un Registro Tumori è un servizio adibito alla raccolta, l’archiviazione, l’analisi e l’interpretazione dei dati sulle persone affette da tumore;
  • un Registro Tumori di Popolazione raccoglie informazioni complete su tutti i nuovi casi che insorgono in una popolazione definita, quindi di un’area geografica come una città;
  • i Registri Tumori di Popolazione hanno il compito di:
  1. descrivere la situazione del cancro in varie popolazioni o sub-popolazioni
  2. monitorare l’andamento dei tumori nel tempo
  3. indirizzare la pianificazione e la valutazione dei programmi di prevenzione del cancro
  4. aiutare a decidere l’allocazione delle risorse sanitarie
  5. promuovere la ricerca epidemiologica e clinica
  6. orientare le scelte amministrative che migliorino la salute dei cittadini.

 

Visto che:

  • Ogni altro metodo di registrazione rischia di non essere affidabile nello stabilire l’andamento della frequenza di un certo tumore, l’influenza di differenti cure sulla sopravvivenza o ancora se il rischio di sviluppare un tumore sia più o meno elevato in determinate aree o occupazioni rispetto ad altre;
  • Il Decreto Legge n. 179/2012, convertito in Legge 221/2012, all’art. 12 comma 10 stabilisce anche le norme che istituiscono i sistemi di sorveglianza nel settore sanitario (Registri di mortalità, di tumori, di altre patologie e di trattamenti) ai fini di “…garantire un sistema attivo di raccolta sistematica di dati anagrafici, sanitari ed epidemiologici per registrare e caratterizzare tutti i casi di rischio per la salute, di una particolare malattia o di una condizione di salute rilevante in una popolazione definita”;
  • mentre il comma 11 sancisce che “l’attività di tenuta e aggiornamento dei registri è svolta con le risorse disponibili in via ordinaria e rientra tra le attività istituzionali delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario Nazionale”.

Considerato che:

  • 1 italiano su 22 riceve una diagnosi di tumore (recente o lontana nel tempo) e il numero continua a crescere. Lo studio dell’Associazione Italiana Registri Tumori ha mostrato che gli italiani a cui è stata diagnosticata una neoplasia erano 2 milioni e 600 mila nel 2010, mentre oggi sono circa 3 milioni, con un aumento di circa il 3% l’anno;
  • i cittadini di Massarosa sono esposti ad inquinanti in grado di provocare neoplasie e che dal  Registro di Mortalità Regionale, disponibili dal 1987 al 2010, emerge che le morti per tumori nel loro complesso sono risultate più frequenti in Versilia rispetto al resto della Toscana “http://www.usl12.toscana.it/2013/10/03/considerazioni-su-mortalita-per-tumori-in-versilia/
  • non esiste un Registro Tumori del Comune di Massarosa.

 

Il Consiglio Comunale impegna il Sindaco:

  • a chiedere all’Asl l’Istituzione di un Registro Tumori, nel rispetto della Legge, certificato AIRTUM;
  • di comunicare al Consiglio le risposte ricevute in seguito a detto sollecito e di mantenerlo aggiornato sui tempi di realizzazione.

No comments

*