Trinchese (Lega): “Il turismo va di pari passo con la tutela dell’ambiente”

VIAREGGIO – “Noi crediamo nel turismo e siamo convinti che lo sviluppo del settore a Viareggio debba necessariamente andare di pari passo con la tutela dell’ambiente ed in particolar modo del nostro mare”, ad affermarlo è il consigliere comunale della Lega Nord e commissario zonale, Alfredo Trinchese.

“Lo spettacolo a cui abbiamo assistito stamattina (mare sporco di rifiuti di vario genere, ndr) è la logica conseguenza dell’incuria che si è avuta nel trattare il problema inquinamento di fiumi, fossi e canali che ovviamente vanno a riversare lì le loro acque. Come Lega Nord abbiamo più volte chiesto delucidazioni ed avanzato richieste di incontro alle Autorità competenti sul tema, per esempio sul fosso della Farabola, per avere chiarimenti su come si intende arginare e risolvere il problema legato al suo inquinamento e conseguentemente proteggere le nostre acque. Nessuna risposta ricevuta”.

“La responsabilità è di tutte le Amministrazioni competenti a partire dalla Regione. E’ necessario fermare questo circolo vizioso che sta compromettendo la nostra costa e causando divieti di balneabilità: ogni corso d’acqua deve essere depurato dalle sostanze inquinanti prima del suo sfociare in mare. I costi saranno ingenti? Sicuramente, ma certamente meno di quelli che potremo ritrovarci a pagare in termini di salute, immagine ed economia turistica. Non è mai troppo tardi per cominciare con una politica attenta alla salvaguardia del Tirreno, né per iniziare ad investire seriamente su strumenti che possano intervenire sensibilmente sul problema, ma più si attende più i rischi aumentano. Noi della Lega ci adopereremo perché ciò avvenga favorendo ragionamenti in termini regionali e comprensoriali”.