Tutto pronto per il Campionato Italiano per Barman: scuole da tutta Italia al Gran Teatro sul Lago

0

TORRE DEL LAGO – Tutto pronto a Viareggio per la XVII edizione del C.I.B. il Campionato Italiano per Barman rivolto alle scuole alberghiere italiane ed organizzato dalla Federazione Italiana Barman. Il 10 e l’11 aprile infatti gli aspiranti barman, provenienti da istituti scolastici di tutta Italia, si ritroveranno nel foyer del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago per sfidarsi con vere e proprie gare singole ed a squadre.

La manifestazione è stata presentata ufficialmente in municipio alla presenza del vicesindaco Valter Alberici, dell’assessore Patrizia Lombardi, dei vertici FIB, di Asshotel Versilia e dell’Istituto alberghiero viareggino.

La competizione è rivolta a tutti gli studenti delle scuole alberghiere del territorio italiano ed è basata sulla bravura nella miscelazione e nel servizio dei cocktails senza dimenticare l’integrazione all’interno della scuola con gare a squadre, formate da ragazzi normodotati e «ragazzi speciali» con l’obiettivo di consolidare il rapporto con i compagni ed il lavoro in team.

Spazio anche al Flair, disciplina dall’altissimo gradiente di spettacolarità, con il concorso dedicato alla memoria di Rofea Gallone. Alla scuola più corretta e sportiva il premio speciale Marò Lo Iacono.

«Nato nel 2001 il C.I.B. in questi anni si è trasformato ed è cresciuto – ha commentato soddisfatto Cesare Funel, Academy Fib Toscana – tanto che può essere ritenuto uno dei pochi concorsi per alunni delle scuole alberghiere che arrivino ad esprimere le vere potenzialità dei giovani barman. Con grande soddisfazione anche quest’anno il concorso ha ottenuto il patrocinio del Senato della Repubblica».

 

Grande la potenzialità della manifestazione anche in chiave turistica con oltre duecento tra studenti ed insegnanti ospitati negli alberghi in giorni infrasettimanali e non di alta stagione come sottolinea Asshotel, che ha sostenuto con impegno la logistica dell’ospitalità, e lo stesso vicesindaco Valter Alberici: «Eccellenze e professionalità per un evento di grande importanza – dichiara il vicesindaco – che ha anche potenzialità di crescita per essere ancora di più un valore aggiunto per la nostra città ed il suo turismo».

Massimo impegno anche per l’istituto alberghiero viareggino, presente con il dirigente Lorenzo Isoppo, che ha confermato oltre alla partecipazione alla gara anche il grande sforzo per l’accoglienza nella due giorni al pucciniano.

Durante la manifestazione i docenti accompagnatori frequenteranno corsi di formazione ed aggiornamento sulla tematica del bere consapevole. Le lezioni sono organizzate da FIB in collaborazione con l’associazione «Non la bevo» e la ASL 12. Ancora una volta la Federazione Italiana Barman trasforma Viareggio nella capitale italiana del buon bere, con un’attenzione particolare al bere consapevole così importante in tema di politiche giovanili e sicurezza.

 

No comments

*