Ultima passerella sulla Marina di Levante addio, al via lo smantellamento

0

VIAREGGIO – Con riferimento allo smantellamento dell’ultimo camminamento che conduce all’arenile in fondo alla Marina di Levante, l’Ente Parco intende precisare alcune circostanze che hanno portato all’assunzione di una simile decisione e alla conseguente effettuazione dei lavori, che sono in corso di svolgimento in queste ore.

Come noto, la passerella è stata realizzata tra il 2007 e il 2008 nell’ambito del finanziamento del programma comuntiario “LIFE” finalizzato alla protezione dei sistemi dunali della Riserva della Lecciona, ma per tale specifico manufatto, a differenza degli altri, si è trattato di un intervento effettuato, dopo la conclusione dei lavori previsti, grazie ai ribassi d’asta. Il camminamento, che non era dunque previsto originariamente nel progetto, è stato realizzato in modo diverso rispetto a tutti gli altri, ovvero con tavole appoggiate direttamente sulla sabbia, e comunque, così come per le altre opere, non aveva una certificazione per disabili. Il suo scopo era unicamente quello di consentire l’attraversamento dell’arenile e non di proteggere i sistemi dunali, anche in considerazione del fatto che l’area è sempre stata utilizzata quale via di transito per i mezzi che raggiungono la spiaggia.

A differenza delle altre strutture a protezione dei sistemi dunali presenti nella Riserva della Lecciona, per le quali è stato possibile utilizzare le risorse del programma “post LIFE”, che prevedevano specifici stanziamenti per le attività di manutenzione, per quella di quest’ultimo camminamento l’Ente Parco aveva stanziato apposite risorse nel bilancio di previsione 2013; come noto, però, a causa dei pregressi problemi finanziari dell’Ente Parco, che sono emersi nel corso del 2013 e del 2014, tale bilancio è stato approvato in termini previsionali ma poi congelato nella sua attuazione.

Nell’autunno del 2014, purtroppo, si è verificato un incidente che ha coinvolto una persona, che ha provveduto a sporgere denuncia; successivamente la Procura di Lucca ha inviato un avviso di garanzia per lesioni colpose al Direttore dell’Ente Parco, a seguito della quale l’Ufficio tecnico del Parco, non disponendo delle risorse per poter effettuare le manutenzioni del caso, per garantire la messa in sicurezza dell’attraversamento e l’incolumità delle persone che frequentano l’area, sta procedendo in queste ore allo smantellamento del manufatto, limitatamente alle tavole poggiate sulla sabbia.

La Presidenza dell’Ente Parco ricorda che nelle prossime settimane la situazione finanziaria sarà finalmente sbloccata e che nel bilancio di previsione 2015 potranno essere previste apposite risorse per la ricostruzione della passerella, che sarà ritenuta a tutti gli effetti una delle priorità per l’anno in corso.

No comments

*