Un brindisi al Carnevale, si replica: l’enogastronomia come valore aggiunto

0

VIAREGGIO – ( di Valentina Ferrante ) – Ritorna a grande richiesta l’Aperitivo del Carnevale. Dopo il successo dello scorso anno che ha visto tra i protagonisti Beppe Bigazzi e Ciro Vestita, anche quest’anno, durante le quattro domeniche del corso mascherato, si avvicenderanno sul palco centrale di Piazza Mazzini, quattro chef stellati che si produrranno in un talk show cooking a tema.
Nel 2014 l’ingrediente principale era il Farro della Garfagnana IGP mentre quest’anno è la volta del Pane di Altopascio sostenuto dall’Associazione Città del Pane. Presenti alla conferenza stampa di questa mattina il sindaco Maurizio Marchetti e Francesco Nanei di Nutri Sì.
Ma poiché non si vive di solo pane, sul palco comparirà anche il pesce cosiddetto dimenticato come il Sugarello, l’Aguglia, la Mustella, il Pesce Sciabola, la Boga e la Torpedine.
“L’Aperitivo del Carnevale” nasce da un’idea di Fabrizio Diolaiuti, che si è potuta realizzare grazie al sostegno della Banca di Credito Cooperativo della Versilia, Lunigiana e Garfagnana BCC. Diolaiuti, che vanta una lunga esperienza nel Carnevale di Viareggio essendone stato in passato la voce ufficiale, condurrà anche questa nuova edizione della manifestazione. L’Aperitivo fornisce un motivo per vivere il Carnevale in maniera più piena e, durante le domeniche dei corsi mascherati, consente di immergersi in un mondo di festa già dalla mattina. Un valore aggiunto che conferisce ulteriore pregio al biglietto d’ingresso offrendo spettacolo, divertimento e cultura enogastronomica all’ora di pranzo.
PROGRAMMA
Domenica 1 febbraio, con inizio alle 11.30, direttamente da DMAZ dove ha condotto il reality “Il Re della Griglia” e fresco di stella Michelin, torna a Viareggio Cristiano Tomei del ristorante “L’Imbuto” di Lucca. Interpellato sull’argomento Tomei ha commentato: “Io sono un vero viareggino e ho il Carnevale nel sangue. Il tema di quest’anno mi stimola particolarmente perché il pane ben si sposa con il vino che, in un periodo di grande allegria come il Carnevale, scorre in quantità. Cosa c’è di più buono di un panino con un bel bicchiere di vino rosso?”
Domenica 8 febbraio sarà la volta di Maurizio Marsili, della “Locanda Vigna Ilaria” di S. Alessio Lucca.
Domenica 15 febbraio andrà in scena il ristorante “Romano” di Viareggio, un classico della tradizione viareggina.
Domenica 22 febbraio appuntamento con Giuseppe Mancino del ristorante “Il Piccolo Principe” di Viareggio, che quest’anno ha ottenuto la doppia stella Michelin.
Il vino sarà messo a disposizione dal Consorzio dei Vini di Montecarlo presieduto da Gino “Fuso” Carmignani, mentre gli addobbi floreali saranno curati da Toscana Produce. Tra i protagonisti di questa edizione ci sarà anche l’artigianato locale, selezionato dalla CNA di Lucca il cui presidente Luca Poletti, intervenendo in conferenza stampa, ha espresso tutta la sua soddisfazione per aver unito alla tradizione dell’artigianato dei carri, la tradizione di altri artigiani quali pasticceri, panificatori e cioccolatieri. Presenti anche Maurizio Acampora della cooperativa Mare Nostrum e Niccolò Vitelli del Consorzio di pesca della Cittadella.
Le sorprese non sono ancora finite. “L’Aperitivo del Carnevale di Viareggio” porta buone notizie anche per i celiaci grazie alla collaborazione con l’azienda Nt Food s.p.a. di Altopascio. Tutte le domeniche dei corsi, al termine del Talk Cooking Show, verranno offerti al pubblico presente assaggi di prodotti dolci e salati del brand Nutri Sì per un modello di alimentazione senza glutine, ma non per questo senza gusto.
Gli show saranno trasmessi sull’emittente televisiva NOITV e saranno disponibili su YouTube.

( foto di Letizia Tassinari )

No comments

*