Un fiore per le vittime della strage di Sant’Anna e i caduti della Prima Guerra Mondiale

0

SANT’ANNA DI STAZZEMA- Sarà officiata da Don Danilo d’Angiolo nella chiesa di Sant’Anna di Stazzema la S.Messa in ricordo di tutti i defunti e delle vittime dell’eccidio di Sant’Anna di Stazzema, che si terrà domenica 2 novembre alle ore 11:00. Nell’occasione saranno ricordati anche i caduti della Grande Guerra di cui nel 2014 ricorre il centenario dello scoppio.

Regolarmente aperto il Museo Storico della Resistenza con orario 9:30-17:30 che accoglierà i visitatori come di consueto con itinerari guidati ed arricchiti dalle nuovissime installazioni multimediali.

Dopo la benedizione del cimitero del paese, si ripeterà un meraviglioso gesto, semplice ma di altissimo valore: la deposizione di un fiore, una rosa bianca, al Monumento Ossario da parte del Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, acquistato con l’offerta di un cittadino tedesco, l’ingegnere Hans Peter Mey di Friburgo. Nei giorni scorsi, infatti, l’ing. Mey ha inviato al comune di Stazzema una lettera, allegando 10 euro, con la preghiera di acquistare con quell’offerta un fiore da deporre all’Ossario proprio il 2 novembre, quando si ricordano tutti i defunti. Una tradizione iniziata nel 2012 e destinata a proseguire, indicativa del profondo rapporto tra Sant’Anna di Stazzema e la Germania con tante persone, associazioni, enti ed istituzioni sempre pronti a dimostrare vicinanza ed amicizia. Al termine della messa, sarà deposta alle ore 11:45 una corona di alloro al Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale, sulla piazza della chiesa di Sant’Anna; successivamente il corteo si dirigerà al Monumento Ossario dove sarà deposta la rosa bianca donata dall’ing. Mey. “Il 2014 è l’anno in cui ricorre il 70° anniversario della strage di Sant’Anna di Stazzema e il centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale”- ricorda il sindaco Maurizio Verona. “La celebrazione del 2 novembre sarà l’occasione per ricordare tutti i defunti e tutti coloro che sono caduti a causa degli orrori della guerra e per le nefandezze dell’uomo, come è accaduto a Sant’Anna di Stazzema e come ancora oggi, purtroppo, sta accadendo in diverse zone del mondo. Una cerimonia dal profondo significato, una giornata di raccoglimento per tenere sempre ben presenti i valori del Parco Nazionale della Pace. Grazie all’amico Mey per averci donato un fiore anche quest’anno, un gesto dall’alto valore simbolico che rafforza un legame già molto stretto,all’associazione Martiri di Sant’Anna, a Don Danilo per la S.Messa e a Don Marco”.

 

No comments

*