Un Premio per la libertà di satira

0

FORTE DEI MARMI – Un Premio per la libertà di satira. Un riconoscimento a chi si batte con serietà e costanza per il diritto di espressione sarà la novità del prossimo Premio Satira Politica, che come sempre verrà assegnato a settembre a Forte dei Marmi. La richiesta alla Giuria del Premio arriva direttamente dal sindaco Umberto Buratti. “Da sempre la nostra manifestazione – spiega Buratti ha portato in Versilia e in Italia i disegnatori da tutto il mondo, anche quelli che, nei loro rispettivi Paesi di origine, hanno rischiato la vita come il messicano Rius e l’algerino Melouah. Lo abbiamo fatto anche negli ultimi anni, proponendo due esemplari figure di disegnatrici donne: l’egiziana Doaa Eladl e la tunisina Nadia Khiari, che nel mondo islamico stanno testimoniando con coraggio la loro battaglia politica, nel nome della libertà di espressione. I fatti del 7 gennaio scorso che hanno ripercorso con eco mondiale queste tematiche, aldilà di ogni fin troppo scontata retorica del momento, impongono di riflettere costantemente su questi diritti. La Giuria del Premio – prosegue il sindaco- che ha già espresso alcune possibili iniziative, saprà concretizzare al meglio questo desiderio della collettività di Forte dei Marmi. Sicuramente ne parleremo presto con Plantu, celebre disegnatore di Le Monde e fondatore dell’Associazione “Cartooning for Peace” che da diversi anni unisce tutti i disegnatori di ogni parte del mondo e in particolare quelli che hanno difficoltà a portare avanti la loro attività in completa libertà. Il rischio è che sull’onda emozionale del momento si parli solo dei fatti, seppure eclatanti della Redazione parigina di Charlie Hebdo e si dimentichino quanti operano in questa direzione da tanti anni. Vogliamo anche annunciare che il Comune di Forte dei Marmi ha aderito alla raccolta di firme per istituire il 7 gennaio la Giornata mondiale della Satira, a cui hanno già aderito tanti disegnatori, autori e artisti italiani e internazionali. Una giornata di riflessione di valenza mondiale sul diritto di satira – conclude Buratti – sarebbe un passo avanti di civiltà. Il diritto di satira è un diritto di libertà”.

No comments

*