Un tuffo multicolore per “Nicco and friends”

0

LIDO DI CAMAIORE – Sabato 16 agosto la spiaggia a Lido di Camaiore si colora di solidarietà grazie all’iniziativa organizzata da Balneari-Consorzio Riviera Toscana e “Nicco Fans Club Onlus”: un tuffo con parrucche di tanti colori diversi, lanciato dalla riva di oltre 80 stabilimenti lidesi, per sostenere la realizzazione di una nuova unità di cura al pediatrico “Meyer” di Firenze.

Sabato 16 agosto Lido di Camaiore si trasforma in Lido di… Meyer per sostenere il “Progetto Adolescenti” promosso dal “Nicco Fans Club Onlus”, associazione di Poggio a Caiano nata come supporto al piccolo Niccolò e alla sua lotta quotidiana con la leucemia ma, ben presto, divenuta un motore di solidarietà ad ampio raggio, a sostegno di giovani e giovanissimi che, come Nicco, combattono ogni giorno nei reparti dell’ospedale pediatrico fiorentino.

La sinergia fra l’associazione Balneari Lido di Camaiore-Consorzio Riviera Toscana e il “Nicco Fans Club Onlus” si è costituita in un batter d’occhio: il risultato si chiama “Nicco and friends”, una giornata di giochi sulla spiaggia, imbastita per sabato 16 agosto in oltre 80 stabilimenti balneari della costa lidese con un epilogo multicolore, un tuffo con parrucca colorata in testa. Obiettivo: raccogliere fondi per sostenere la realizzazione di un’unità di cura dedicata agli adolescenti con patologie oncoematologiche all’interno del pediatrico Meyer di Firenze, progetto unico nel suo genere in Italia.

“Abbiamo acquistato oltre 2000 parrucche – ha spiegato il presidente dei Balneari di Lido, Luca Petrucci – i nostri stabilimenti le distribuiranno ai clienti in cambio di una piccola offerta che sarà devoluta al ‘Nicco Fans Club Onlus’”. Il programma di sabato prevede giochi sulla spiaggia dalle 15 alle 17, “quando – ha aggiunto Petrucci – dal Cinquale si alzerà in volo un aereo con uno striscione in coda: ‘Nicco and friends’. Sarà quello il segnale per entrare in acqua”. Ne scaturirà una lunghissima “ola” multicolore, dal confine con Marina di Pietrasanta alla Fossa dell’Abate, con centinaia e centinaia di persone, mano nella mano e parrucca colorata in testa, che si tufferanno al passaggio del velivolo. Poi merenda per tutti, a base di cocomero, gelato e l’immancabile pane e Nutella.

“I bambini e i ragazzi come Niccolò che devono affrontare una malattia – ha spiegato la mamma di Niccolò, Silvia Schifano – spesso si trovano soli, quasi emarginati. Noi vogliamo abbattere questo muro, dimostrare che sono persone piene di voglia di ridere, giocare, vivere: persone come le altre”. “Ed è grazie a iniziative come questa – ha proseguito Federico Matteucci, papà di Niccolò – fatte di gioco e partecipazione, che stiamo riuscendo ad aprire un varco su questa realtà fatta sì di sofferenza ma anche di tanto, tanto coraggio”.

Enti pubblici e aziende private versiliesi hanno abbracciato l’iniziativa dei balneari contribuendo ognuno, a titolo gratuito, in base al proprio settore lavorativo: oltre al Comune di Camaiore, che ha offerto il patrocinio, l’associazione Albergatori di Lido supporterà gli organizzatori in logistica e promozione; il megastore Incaba metterà a disposizione il suo “inviato speciale”, l’orso Baruffa, per giocare in spiaggia con i bambini; Versilcarta fornirà agli stabilimenti balneari un kit monouso da utilizzare al momento della merenda e lo studio Bogus Lab di Viareggio ha curato la realizzazione grafica della locandina dell’evento.

“La spiaggia è il luogo simbolo dei bambini – ha concluso Carlo Alberto Carrai, assessore al turismo del Comune di Camaiore – ed è bellissimo che proprio da qui parta un messaggio di vicinanza e solidarietà ai piccoli pazienti del Meyer. L’auspicio è che questa giornata diventi un punto di partenza anche per il nostro territorio, da mettere subito nel calendario eventi 2015 di Lido di Camaiore”.

No comments

*