Una giuria popolare di.. artisti per il Premio Carducci 2014

0

Una giuria popolare di….artisti. Il Premio Carducci, edizione 2014, si arricchisce di un nuovo capitolo. Se resta inappellabile il verdetto espresso dai giurati ufficiali Alba Donati, Alberto Casadei, Robero Galaverni, Giuseppe Cordoni e del presidente Alberto Bellocchio, la giuria di artisti darà un proprio riconoscimento indicando il poeta che più abbia toccato le corde della loro ispirazione. Il prossimo 12 luglio, alle ore 21, nel Chiostro di San’Agostino, presso il Centro Culturale “Luigi Russo” a Pietrasanta i 5 giovani finalisti under 40 saranno protagonisti di un “certamen poetico” offrendo un’ulteriore prova del loro talento per contendersi il primato finale. Al termine della serata il poeta prescelto dagli artisti sarà insignito della pergamena PIETRASANTA – Scultura & Poesia.

Si ricorda che i cinque finalisti sono: Paolo Agrati, 1974, di Vimercate (Nessuno ripara la rotta); Azzurra D’Agostino, 1977, di Porretta Terme (Canti di un luogo abbandonato), Roberto Cescon, 1978, di Pordenone (La direzione delle cose), Francesca Mancinelli, 1981, di Fano (Pasta madre) e Davide Nota, 1981, di Milano (Il non potere).

Quello degli artisti sarà un ascolto privilegiato, il cui parere non potrà che rinsaldare l’inscindibile binomio Pietrasanta, città della creatività. Perciò ad ogni artista interessato è gentilmente richiesto di offrire la propria disponibilità a partecipare e a scegliere la performance del poeta prediletto (gli interessati possono comunicare la loro adesione alla Segreteria Premio Carducci (Dott.ssa Maria Paola Civili) tel. 0584 795278 premiocarducci@comune.pietrasanta.lu.it.

Anche quest’anno – afferma il presidente della giuria Alberto Bellocchio – abbiamo fatto un buon lavoro di selezione. L’obiettivo di offrire un palcoscenico alle nuove promesse è stato centrato ancora una volta. La formula under 40 è vivace e carica di entusiasmo. Oltre alla graditissima presenza degli artisti, invito tutti gli appassionati di poesia, ma anche coloro che vogliono avvicinarsi al genere

No comments

*