Uova contro Salvini? De Giorgi: “Preferisco cucinarle, ma ricordo a tutti cosa pensa dei gay”

0

TORRE DEL LAGO –  “Ieri ho l’ho scritto di impulso ( leggi anche: Salvini a Torre del Lago? De Giorgi: “Provocazione di un omofobo, organizziamoci” ) ma continuo a pensare che la sua sia solo una provocazione, in un luogo simbolo per la comunità Lgbt Toscana”. E’ Alessio De Giorgi a tornare, oggi, sulla vicenda Matteo Salvini a Torre del Lago: “Non volendo, dal momento che volevo esprimere la mia indignazione e non certo cercare visibilità, diversi giornali l’hanno ripresa, ma Matteo Salvini, che è e rimane un omofobo razzista xenofobo, per me può andare dove vuole, fuorché a casa mia: la sua provocazione non va raccolta, perché altrimenti facciamo solo il suo gioco. Le sue proposte abberranti su immigrazione e genitorialità gay avrà così modo di esprimerle a quei quattro gatti che lo seguiranno. Le uova preferisco cucinarle per chi ne ha bisogno, piuttosto che sprecarle sulla sua faccia di bronzo che meriterebbe ben altro anziché un alimento.  Ai gay che, in giro qua e là, ne condividono il suo pensiero, dico di leggersi le sue amabili dichiarazioni sulla genitorialità gay, che farebbero rabbrividire chiunque e li invito, cortesemente, a togliermi l’amicizia quanto prima: l’omofobia interiorizzata è peraltro una malattia curabile, con un buon supporto psicologico”.

E il link a un video pubblicato dal Fatto Quotidiano su cosa pensa la Lega Nord dei gay ( “sporcaccioni”, “pulizia etnica dei culattoni” )… sta spopolando sui social: I gay secondo la Lega Nord (blob amarcord)

 

No comments

*