Va in Pineta per scacciare gli spacciatori: massacrato di botte

1

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Stufo del fatto che la Pineta di Ponente sia in mano al mercato della droga è partito da Torre del Lago e, armato di coraggio, si è addentrato nel parco cittadino per farsi giustizia da solo e scacciare gli spacciatori al grido “di qui ve ne dovete andare”, ma è stato malmenato da uno straniero. Frattura del setto nasale e varie ecchimosi sul corpo, il referto del Pronto Soccorso per il 44enne residente nella frazione pucciniana, e il pizzetto tagliato con un coltello. Non contento, continuando la sua particolare lotta per la legalità, il “giustiziere” è andato al parcheggio dell’Esselunga di Lido di Camaiore, ha acquistato una dose per far smascherare in flagrante dalla Polizia il pusher ma si è beccato una segnalazione al prefetto come consumatore. “Io sono dalla parte del giusto – ha detto alla nostra redazione che lo ha contattato telefonicamente. Pronto a ripetere la “missione”? Chissà. L’escalation criminale di Viareggio degli ultimi giorni, in stile Bogotà, a detta di un residente, rischia di trasformare i cittadini in “ibridi”, tra il giustiziere della notte, Serpico e l’ispettore Callaghan: “Occorrono sicurezza, legalità e pene severe, e certe”.

1 comment

Post a new comment

*